Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavori alla scuola? A Gavorrano ci pensa la Pro Loco. Saranno potenziati i servizi igienici

Più informazioni su

di Annalisa Mastellone

GAVORRANO – Sarà la “Nuova Associazione Proloco Gavorranese” a occuparsi dei lavori di potenziamento dei servizi igienici della scuola d’infanzia “Praga-Stefanini” a Gavorrano. L’associazione guidata da Marcello Cavicchioli ha infatti offerto al Comune, spontaneamente e a titolo gratuito, la disponibilità ad “accollarsi” l’intervento di miglioria dell’istituto di via Nenni. Offerta formalmente accettata dall’amministrazione che in giunta ha deliberato l’avvio dell’opera.

La necessità dei lavori sul plesso scolastico è stata stabilita dall’Asl di Grosseto, che in seguito a un sopralluogo nella scuola nel marzo scorso firmò un verbale di accertamento in cui venivano rilevate delle “carenze di carattere igienico-sanitario, con prescrizione dell’eliminazione delle stesse”. Per far fronte al problema, il settore “Lavori pubblici, manutenzioni e patrimonio” ha redatto un progetto ad hoc di adeguamento dell’attuale servizio igienico dell’istituto, sul quale l’Asl, in agosto, ha espresso parere favorevole. Ma già a luglio, la “Nuova Associazione Proloco Gavorranese” si era fatta avanti, proponendosi come esecutrice dei lavori previsti, appunto gratuitamente. Un “regalo” accolto con plauso dall’amministrazione, visto che “la prestazione è di pubblico interesse – si legge nella delibera di giunta – in quanto tesa al miglioramento della struttura scolastica”, accordando così l’esecuzione in economia dell’opera e fornendo all’associazione il materiale occorrente per un importo stimato di mille euro oltre Iva. A vigilare sui lavori sarà il responsabile del settore IV, l’ingegnere Antonio Mazzinghi.

Della scuola dell’infanzia di via Nenni si era parlato nell’ultimo Consiglio comunale, la settimana scorsa, che ha estinto anticipatamente un mutuo a tasso fisso con la Cassa depositi e prestiti per le opere sulla scuola dell’infanzia: il debito residuo da pagare, circa 22mila euro, trova allocazione nel bilancio corrente, ed è stato stanziato con un incremento della spesa per rimborso prestiti nell’assestamento del bilancio di previsione 2012 votato all’unanimità dal parlamentino cittadino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.