Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Consiglio provinciale al fianco delle imprese: appello a Giunta, Governo e Unione Europea

Più informazioni su

GROSSETO – Approvata all’unanimità la mozione a sostegno delle imprese del territorio presentata al Consiglio provinciale questa mattina, venerdì 30 novembre.

Una voce unitaria per chiedere al Governo, all’Unione Europea, ma anche alla Giunta provinciale di promuovere e sostenere azioni per la ripresa e salvaguardia del tessuto economico della nostra provincia.

A partire da alcune riflessioni sull’attuale situazione dell’economia e dell’occupazione nel nostro territorio, sulle politiche fiscali applicate agli enti provinciali e sul manifesto sindacale di Rete Imprese Italia, il Consiglio ha espresso un parere favorevole alle diverse misure e iniziative a favore del sistema delle piccole e medie imprese della nostra provincia, invitando i diversi livelli istituzionali a fare altrettanto.

Il Consiglio chiede, in primo luogo, al Governo l’attuazione di ogni misura necessaria a sostenere la ripresa produttiva delle aziende che hanno subito danni ingenti dalla recente alluvione. L’obiettivo è quello di indennizzare i danni materiali e, al contempo, incentivare la liquidità finalizzata agli investimenti e alla ripresa produttiva. Alla Giunta provinciale di promuovere e sostenere, nei propri atti e con l’azione diretta, i contenuti della piattaforma presentata dalle associazioni imprenditoriali di Grosseto.

L’Europa e il Governo, si legge nel testo della mozione, sono invitati a rinunciare a spese inutili utilizzando le risorse per risanare il territorio e sostenendo così l’economia legata alle opere pubbliche, a varare misure economiche e sociali che creino le condizioni per una reale ripresa economica, a contrastare, infine, la speculazione finanziaria che inevitabilmente danneggia le imprese e la popolazione.

Nel documento fanno, poi, appello al Governo e alle diverse forze politiche perché si impegnino ad elaborare una riforma dell’organizzazione dello Stato che ridefinisca i livelli istituzionali salvaguardando il ruolo delle Autonomie locali, che ne costituiscono l’articolazione più vicina a cittadini e imprese a riformare la Pubblica amministrazione per renderla più efficiente, anche attraverso la semplificazione delle procedure amministrative.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.