Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Discarica nel sottopasso: i cittadini chiedono le telecamere

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

GROSSETO – «Speriamo che mettano presto le telecamere o questo posto diventerà una discarica» è esasperata e un po’ scettica la signora mentre guarda il divano che è stato alloggiato nel sottopasso tra via Sauro e via Matteotti. «Negli anni questo tunnel è stato usato per ogni cosa: c’è chi ci ha abbandonato rifiuti, un carrello della spesa è stato qui per settimane, abbigliamento e scarpe e qualcuno lo ha scambiato più volte per un bagno, un divano letto però non c’era mai stato. Anche perché non è nemmeno facile da portare giù per le scale» e spunta nuovamente chi, nonostante sia un passaggio importante per unire due zone della città e per raggiungere rapidamente la stazione, chiede la chiusura notturna del sottopasso.

Certo a guardare lo stato in cui versa, divano a parte, qualche dubbio viene: lo sporco è incrostato e l’odore non è dei migliori. Aldilà dei graffiti, che se ben fatti possono essere anche piacevoli oltre che dare una nota di colore al grigiore dei muri, quello che disturba i residenti della zona è proprio l’incuria in cui versa una via così importante per chi è solito spostarsi a piedi o in bicicletta. «Qui ci passano le mamme con i passeggini – ha continuato la signora – e li devono portare in questa specie di cloaca.» Un altro tasto dolente è la sicurezza «Io di notte non ci passo più – continua – non mi fido, non sai mai chi ci può stazionare, ora col divano poi, magari qualcuno lo usa come camera da letto, e se gridi qua sotto chi ti sente» Insomma, le telecamere collegate con la centrale dei Vigili urbani potrebbero essere veramente la soluzione di tutto: per il degrado e per la sicurezza. Speriamo solo che arrivino in fretta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.