Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parco della Maremma: istituito il tavolo tecnico per limitare i danni di cinghiali e daini

ALBERESE – Il Parco della Maremma ha istituito un tavolo tecnico insieme alle tre associazioni di categoria del comparto agricolo (Cia, Coldiretti e Confartigianato), per limitare ulteriormente i danni arrecati alle colture agricole dagli animali selvatici (cinghiali e daini in particolare) all’interno dell’area protetta.

Il Parco della Maremma redige annualmente un programma per la gestione degli ungulati all’interno del quale sono evidenziate tutte le azioni di contenimento messe in atto durante l’anno, determinando obiettivi e criteri di lavoro.

Questo strumento, coordinato dal Comitato scientifico dell’ente, incrocia la stima delle densità di ungulati all’interno dell’area protetta, la rappresentazione cartografica delle aree danneggiate e la percentuale di danno, definendo poi un insieme di azioni strategiche e complementari per cercare di limitare il problema.

Il presidente del Parco della Maremma Lucia Venturi ha ritenuto opportuno, per migliorare l’efficacia di queste azioni, intraprendere un dialogo permanente con gli agricoltori così da inserire all’interno del programma annuale di gestione i contributi, i suggerimenti e le proposte  avanzate direttamente dalla singole aziende agricole e raccolte dalle associazioni.

“Ho molto apprezzato la disponibilità dei presidenti delle tre associazioni di categoria agricole – commenta Lucia Venturi – i quali, convocati presso la direzione del Parco, hanno aderito alla proposta di attivazione del tavolo tecnico permanente, condividendo la convinzione per la quale i risultati si conseguono attraverso una  efficace dialettica costruttiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da topi loreno

    Questo progetto andrebbe allargato a tutti i comuni interessati dal problema………..
    O devo ricordare che quì a Gavorrano lungo la via Aurelia non passa settimana che qualcuno non sfasci l’auto contro contro gli ungulati……?????? Per fortuna con limitati danni alla persona, un pò meno per l’auto………..ma prevenire è meglio che curare….