Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie A, Zanetti vince “Il Bello del Calcio”. Alla premiazione presente l’Inter Club Follonica foto

FOLLONICA- Javier Zanetti si è aggiudicato la settima edizione de “ Il Bello del Calcio” premio Giacinto Facchetti. Il premio fu istituito nel 2006 per volontà dell’’allora direttore della Gazzetta Carlo Verdelli e dal direttore storico Candido Cannavò (nella foto a desta il presidente dell’Inter club Follonica Maurizio Ceccarelli a fianco di Javier Zanetti).

La giuria composta da Andrea Monti direttore della Gazzetta dello Sport, Gianfelice Facchetti figlio dell’indimenticato terzino dell’Inter e Gianni Petrucci presidente del CONI, ha decretato la vittoria del capitano dell’Inter, che succede a Michel Platini vincitore della passata edizione. Correttezza, sportività e lealtà, questa la motivazione per un giocatore da cui tutti dovrebbero prendere esempio, nello sport come nella vita.. La cerimonia di premiazione si è svolta nella sala Buzzati a due passi dalla sede della Gazzetta dello Sport nel cuore di Milano.

Molte le personalità presenti ; oltre ai sopra citati Monti padrone di casa, Facchetti e Petrucci, c’era l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, il presidente della Lazio Claudio Lotito, quello del Torino Urbano Cairo, Franco Carraro, Bedy Moratti, vecchie glorie nerazzurre come Suarez, Corso, Boninsegna e ovviamente il premiato Javier Zanetti. Trai i vari invitati non poteva mancare una delegazione dell’Inter club Follonica “Giacinto Facchetti”, composta dal presidente Maurizio Ceccarelli e dal consigliere Gianfranco Grosso, club a cui Facchetti junior è legato da profonda amicizia (nella foto Maurizio Ceccarelli con il direttore della Gazzetta dello Sport Andrea Monti).

“Davvero una bella giornata – questo il commento del presidente Ceccarelli al suo ritorno a Follonica- tenevamo molto ad essere presenti alla consegna di questo premio per diverse buone ragioni: l’amicizia e l’affetto che ci lega a Gianfelice e a tutta la famiglia Facchetti, per la stima verso un giocatore come Zanetti e perché il nostro club è basato sui valori che contraddistinguono il premio Giacinto Facchetti”. Proprio il figlio del grande campione dell’Inter è socio onorario del club maremmano ed è da considerarsi ormai follonichese adottivo, visto che tutte le estati per un motivo o per l’altro fa una capatina nel golfo “ E vero-conferma il presidente- Gianfelice è di casa a Follonica, quando è in zona non disdegna di passare a trovarci, anche solo per un saluto. In più di un’occasione ha detto di considerare l’Inter club di Follonica una delle realtà più interessanti e vivaci del panorama nazionale e tra quelli che hanno realizzato le iniziative più belle e significative in ricordo del padre Giacinto.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.