Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il taccuino delle Primarie: domani iniziativa a Bagno per Renzi

Più informazioni su

GROSSETO – Torna l’appuntamento con il Taccuino delle Primarie, lo spazio che IlGiunco.net ha dedicato alle iniziative in calendario per la campagna elettorale delle primarie del centrosinistra in provincia di Grosseto.

Tutte le iniziative saranno riportate secondo un ordine cronologico nell’arco della giornata e divise per candidato in ordine alfabetico.

RENZI – Sabato 16 novembre – Bagno di Gavorrano – Iniziativa elettorale per sostenere la candidatura di Matteo Renzi all’Osteria “d’Al Maso” in piazza Garibaldi. L’iniziativa inizierà alle 18,30 e sarà presente Nicola Danti, consigliere regionale del Pd. Nell’occasione verrà illustrato il programma elettorale di Matteo Renzi e verrà distribuito ai presenti il materiale elettorale. Dopo seguirà una cena di autofinanziamento. Tutta la popolazione è invitata a partecipare.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marzio Vitali

    Da elettore di centro destra suggerisco a Renzi di insistere nella sua linea, anzi gli suggerisco, da italiano, una ricetta per portare il paese immediatamente fuori dalla crisi: 1.800.000.000 di € è il costo annuo dei nostri 950 parlamentari: Se venissero ridotti di due terzi, portandoli a 320ca. avremmo subito un risparmio di 1.200.000.000, che distribuiti a 100€ mensili a 1.000.000 di pensionati al minimo. Ridandogli dignità e risorse per arrivare alla fine del mese. E che ne dite di eliminare vitalizi e privilegi sempre ai pochi noti? E i finanziamenti ai partiti? (cosi’ gli aiutiamo anche a non rubare). E se il cumulo di pensioni avesse un tetto di 5.000€ mensili? Con queste poche cose il paese uscirebbe già nel 2013 da questa situazione, ma non solo economicamente.
    e il resto ridistribuito