Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cultura e beneficenza, presentato “Un amore grande così. Finalmente liberi”, il libro di Grazia Ghilli foto

MASSA MARITTIMA – Il binomio cultura e beneficenza è stato alla base della presentazione del libro “Un amore grande così. Finalmente liberi” di Grazia Ghilli (a sinistra nella foto), avvenuta nella sala consiliare di Massa Marittima. Con 800 euro raccolti, la cena organizzata in occasione della presentazione del libro, permetterà l’acquisto di un computer per una ragazza non vedente che sta frequentando a Grosseto la seconda elementare. Dell’opera della scrittrice gavorranese si è parlato in un evento a cui hanno preso parte la Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Grosseto Reana De Simone, il  vicesindaco del comune di Follonica Andrea Benini, il vicesindaco del comune di Gavorrano Elisabetta Iacomelli, il consigliere comunale del comune di Massa Marittima Sonia Lenzi e l’immediato past governatore del Kiwanis International distretto Italia San Marino Florio Marzocchini.

Come ha avuto modo di sottolineare la scrittrice Grazia Ghilli «questo libro è un insieme di storie, brandelli di vita vissuta, ricordi, sogni, sofferenze, gioie. Con gli occhi e il cuore di una mamma, mi sono affacciata nel mondo dei bambini verso cui la vita, per tanti aspetti, insolita e crudele. Sono anni che queste storie vivono dentro di me». Infatti, sono proprio i bambini i protagonisti degli otto racconti che compongono la pubblicazione, bambini affetti da una qualche forma di handicap o cresciuti in contesti poco consoni alla loro età e più in generale all’infanzia, come il carcere femminile oppure la casa famiglia che accoglie donne vittime di violenze.

L’incontro in Sala del Consiglio, coordinato da Irene Scrivini, è stato chiuso da due interventi di alto valore scientifico, quello di Annarita Milone, dirigente medico che si occupa di patologie neuropsichiatriche in età evolutiva presso IRCCS Fondazione Stella Maris di Pisa, e di Cosma Ognissanti, ricercatore in videocomunicazione sociale. Hanno preso parte ai lavori anche le dirigenti scolastiche Assunta Astorino e Marcella Rossi.

Il ricavato della vendita del libro “Un amore grande così. Finalmente liberi”, che ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Grosseto, dei Comuni di Follonica, Gavorrano e Massa Marittima, del Kiwanis International distretto Italia-San Marino, e della sezione di Grosseto dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, sarà devoluto in beneficienza in parte alla sezione di Grosseto dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, in parte al Kiwanis International, ma anche a progetti di utilità sociale individuati direttamente dall’autrice.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.