Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scippatore ciclista arrestato: “l’ho fatto perché la fidanzata mi ha lasciato” foto

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Sceglieva accuratamente le proprie vittime, di solito donne non più giovanissime. Si avvicinacva con la propria bici e rapidamente gli strappava la borsa di mano fuggendo a gran velocità. È stato arrestato ieri dalla Squadra Mobile della Questura un uomo37 anni, grossetano che aveva commesso da poco l’ennesimo scippo ai danni di una donna di 76 anni. Per modus operandi e fisionomia all’uomo potrebbero essere però ricondotti tutta una serie di scippi sette quelli denunciati sino ad ora, commessi da settembre scorso ad ora.

La polizia aveva già dei sospetti sul soggetto, già conosciuto alle forze dell’ordine, tanto che, proprio due giorni fa, gli agenti avevano realizzato un filmato nella zona dei furti (nell’immagine sopra un fotogramma) in cui era stato ripreso proprio il soggetto mentre perlustrava via Buozzi in sella alla sua bici.

Ieri l’ennesimo furto con strappo. La donna è caduta a terra riportando lesioni ad un ginocchio e alla mano. La polizia, sospettando del grossetano, si è recata verso l’abitazione dell’uomo, in via Grecia, e lo ha atteso. Quando è arrivato lo scippatore si era liberato di borsa e portafogli (trovate poi lungo la strada), ma aveva con sé le carte di credito della donna, i documenti, il cellulare a cui aveva tolto la batteria, e i soldi rubati. In casa però non aveva nulla che lo collegasse ad altri scippi simili. È stato immediatamente arrestato per furto aggravato con strappo, e denunciato per lesioni come conseguenza di altro delitto.

Lo scippatore aveva con sé anche una piccola videocamera di cui la polizia sta vagliando la provenienza. Stamani l’udienza per direttissima. L’uomo ha patteggoiato un anno e 11 mesi, oltre a 600 euro di multa e rimesso in libertà. Ha ammesso le proprie responsabiulità e si è giustificato dicendo che lo aveva fatto perché la fidanzata lo aveva appena lasciato. Chissà, forse lo considerava un modo per svagarsi dalle pene d’amore. Gli agenti della Mobile stanno cercando di rintracciare altre possibili vittime dell’uomo, che magari non hanno fatto denuncia, per poter capiure, dalle loro testimonianze, se sia lui l’autore di altri furti con modalità simili.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.