Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“La Cantatrice calva” apre la stagione del Teatro degli Industri a Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Il primo lavoro di Eugene Ionesco, che debuttò a Parigi nel 1950, è di scena a Grosseto domenica 18 novembre alle 21 al Teatro degli Industri di via Mazzini, nella messa in scena del Teatro Metastasio stabile della Toscana. L’appuntamento è inserito nel cartellone della stagione teatrale 2012/2013 promossa dal Comune di Grosseto e dalla Fondazione Toscana Spettacolo. Dopo La cantatrice calva la stagione prosegue venerdì 23 novembre 2012 al Teatro Moderno di Grosseto con La Locandiera di Carlo Goldoni, interpretata da Nancy Brilli e diretta da Giuseppe Marini.

LA CANTATRICE CALVA

di Eugène Ionesco
traduzione di Gian Renzo Morteo
regia di Massimo Castri, con la collaborazione di Marco Plini
con Mauro Malinverno, Valentina Banci, Fabio Mascagni, Elisa Cecilia Langone, Sara Zanobbio

Lo spettacolo Diffidare delle imitazioni. L’assurdo a teatro è una cosa seria e non basta l’etichetta a renderlo tale. Poi l’incipit fa scuola e la semplificazione a volte è necessaria. Come dire o dirsi “kafkiano”. Quando debuttò nel 1950 a Parigi, Théatre des Noctambules, La Cantatrice chauve fece scandalo. Meglio, sorpresa: lo scandalo era retaggio rumoroso da avanguardie prebelliche. E che senso aveva quel girare a vuoto, quel dialogare ludico e beffardo, quel masticare inerzia drammatica come sale della vita che sfumava nel nulla e distillava inquietudine? Chi sono quelle due anonime coppiette inglesi, gli Smith e i Martin, figurine senz’anima che animano il variopinto salottino borghese dell’idiozia e del conformismo? Era il primo lavoro di Ionesco. Altri e altrettanto fortunati sarebbero seguiti. Ma l’antiteatro ioneschiano già qui toccava l’apice per invenzione linguistica, libertà verbale, indisciplina relazionale. Su questo spartito di paradossi e deliri Castri classicamente lima tempi e controtempi. L’inerzia dell’incompiutezza è il rituale di un mondo senza risposta in attesa del baratro e finirci dentro può essere divertente, assurdamente divertente.

Prevendite Per tutti i successivi spettacoli in cartellone è attiva la prevendita dei biglietti nelle rivendite autorizzate box office o via web sui siti www.boxol.it e www.boxofficetoscana.it. Gli interessati possono acquistare i biglietti fino al giorno precedente la rappresentazione presso: Tabaccheria Europa a Grosseto, viale Europa 27/c, (tel. 0564-451557), Bartolucci Expert a Grosseto, in via dei Mille, 5 (tel. 0564-410155), Rolling Stone a Grosseto, in via Goldoni, 21 (tel. 0564-22491), Atlanus Viaggi a Follonica, in via Trieste, 18 (tel.0566-55369), Coop a Follonica, in via Chirici (tel. 0566-264341), Museo Arte Sacra a Massa Marittima, corso Diaz, 36 (tel. 0566-901954).

Informazioni Teatro degli Industri in via Mazzini 101/103 a Grosseto (tel. 0564-21151), www.comune.grosseto.it; Teatro Moderno in via Tripoli 33/35 a Grosseto (tel. 0564-22429) www.teatromodernogrosseto.it. Contatti e.mail: teatrincitta@comune.grosseto.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.