Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie, tutto esaurito per Vendola. Nichi punta su lavoro, scuola e agricoltura foto

Più informazioni su

di Daniele Reali

GROSSETO – Tappa maremmana per Nichi Vendola che oggi è arrivato a Grosseto per lanciare la sua candidatura a premier del centrosinistra. Il presidente della regione Puglia in corsa per le primarie del 25 novembre ha parlato dei temi della sua campagna elettorale mettendo a fuoco i punti centrali del suo programma: tra questi il lavoro, la scuola pubblica e, legato anche alla realtà maremmana, lo sviluppo dell’agricoltura, dell’agroalimentare e del agriturismo.

Per lui una platea da tutto esaurito al cinema Stella, dove nonostante il ritardo (circa un’ora, ndr) Vendola ha conquistato consensi e applausi tra supporter e simpatizzanti. Nelle sue parole non soltanto proposte e “sogni” da raccontare, ma anche la sua visione della politica e del paese.

«La sinistra in Italia è stato in vacanza per troppo tempo» ha detto Vendola e adesso c’è bisogno di una nuova spinta per cambiare un «paese che è in crisi perché culturalmente regredito». Per questo il leader di Sel nel suo programma riserva un’attenzione particolare all’istruzione e alla scuola criticando la riforma della Gelmini.

Per quanto riguarda le schermaglie e le polemiche sulle future alleanze con i centristi Vendola ha liquidato l’argomento con una battuta: «voglio parlare di temi concreti e non di Casini». E tra i temi concreti c’è anche la riduzione delle spese militari e la rinuncia all’acquisto di nuovi aerei. Un commento arriva anche sulle “manovre parlamentari” in materia di legge elettorale: «sono allibito, è una materia delicata, quello che sta succedendo è allucinante, si cerca di impedire di governare questo paese».

Presenti all’incontro di Vendola insieme agli amministratori locali e agli esponenti di Sel come Marco Sabatini, Eva Bonini, Alessandro Ragusa, Nicola Menale, Davide Buzzetti, Cristina Citerni, Massimo Borghi e Valentino Bisconti anche il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi, il presidente Leonardo Marras e il presidente della Rama Marco Simiani.

(per ingrandire cliccare sulle foto)


Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sabrina

    tutti risolvono tutti promettono io so solo che dopo una lotta dopo otto anni tra dieci giorni mi trovo fuori casa con due bambine senza che nessuno mi abbia dato una risposta e voi della sinistra avete un mio fascicolo da quattro anni fermo sulle vostre scrivanie senza che nessuno di voi prendesse in considerazione una situazione familiare in mano questa e l’italia questa e la gente che promette la tranquillita’ a noi tutti

  2. Scritto da frengo

    Tutti impegnati a promettere soluzioni per chiunque. Chissà dove si troveranno le coperture. Cmq speriami che per una volta non se le scordino le promesse

  3. Scritto da Luisa Messina

    Caro Nichi, stasera alle ore 17 ero a Siena al metropolitan, e sono molto fiduciosa del tuo modo di fare politica. Quello che non mi piace è la coalizione a cui fai capo. Un lider come te non può restare chiuso in questo porcellum di persone. Ho fiducia in te, solo che dovresti cambiare alleanze, spostati di più verso il movimento a 5 stelle , allora si farebbe bingo elettorale. Comunque vadano le cose, ti auguro ogni bene. Luisa Messina