Maltempo, evacuata famiglia con bimbo di pochi mesi. Senz’acqua le case colpite dal fulmine

di Barbara Farnetani

BAGNO DI GAVORRANO – C’è anche una bimba di pochi mesi tra le persone evacuate a Bagno di Gavorrano a causa dei danni causati da un fulmine che ha danneggiato alcune abitazioni. Questa mattina il fulmine è entrato attraverso una finestra causando ingenti danni e un principio di incendio che si è propagato anche ai due appartamenti limitrofi. Ad essere evacuata la famiglia che ha subito i danni più ingenti, e che è composta, oltre che dai genitori, da due bambine, una di pochi mesi e una di 7 anni. La famiglia è stata ospitata da alcuni parenti.

Ad essere fortemente danneggiato è stato l’impianto elettrico, ma i pompieri hanno avuto il loro bel daffare anche perché, dalla caldaia dell’acqua calda (la prima colpita), il fulmine è sceso ai contatori generali danneggiando quelli che erogano l’acqua. Tutto il palazzo è tutt’ora senz’acqua anche se la situazione si normalizzerà a momenti. Qualche problema in più c’è invece per il ripristino delle caldaie, soprattutto perché necessitano di un nuovo collaudo impossibile da farsi di domenica, e così le famiglie si trovano attualmente anche senza riscaldamenti.

Intanto continuano, in tutta la provincia, gli interventi dei Vigili del fuoco impegnati per i danni causati dal vento che ha smosso tegole e fatto cadere rami, e la Protezione civile ribadisce l’allerta meteo e raccomanda ai cittadini di non usare l’automobile se non per motivi di stretta necessità. Nella zona delle Colline Metallifere, poi, sono stati diramati anche alcuni numeri di emergenza: 331/5720443 – 331/5720442 (Unione di Comuni Colline Metallifere, Comune di Monterotondo Marittimo, Comune di Massa Marittima), 0564/564174 – 335/7068583 (Comune di Roccastrada), 335/6165554 335/7587994 (Comune di Montieri).

 

Commenti