Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavoro e crisi, a Gavorrano il Pd chiede più impegno al comune e apre alla maggioranza: disponibili a collaborare

Più informazioni su

GAVORRANO – Aziende in crisi e disoccupazione sono i due temi sui quali il Partito Democratico di Gavorrano chiede un impegno concreto all’amministrazione comunale. Uno sforzo in più rispetto alla «solidarietà» espressa nei confronti dei lavoratori che da sola non basta a risolvere i probelmi soprautto in questo periodo nel quale «i posti lavori persi hanno assunto proprorzioni preoccupanti». Per il Pd insomma l’amministrazione non avrebbe fatto abbastanza e «sembra non saper reagire per come le sarebbe dovuto».

«A Gavorrano – dicono dal Pd – vorremmo vedere le istituzioni muoversi in maniera concreta non limitandosi soltanto ad esprimere solidarietà ai lavoratori, anche se è importante, ma intervenendo per le loro competenze nella tutela delle nostre aziende e dei nostri lavoratori».

«L’atteggiamento morbido o assente visto fino ad adesso – dicono dal Pd – deve necessariamente cambiare, non è più tollerabile vedere i nostri esercenti in piazza senza le istituzioni gavorranesi al loro fianco, non è possibile agevolare improbabili investimenti aziendali, come quelli che dovevano avvenire al “Pelagone”, senza in alcun modo tutelare i lavoratori, come non è più possibile continuare a non occuparsi di ciò che accade nell’aria industriale delle Bassa di Caldana dove l’unica fabbrica del nostro comune, dopo aver già cambiato proprietà una volta, non riesce ancora oggi a decollare e a dare le dovute garanzie ai propri dipendenti».

«Ci vuole necessariamente una svolta – aggiungono dal Pd –, un cambio di passo che noi più volte abbiamo sollecitato e stimolato anche attraverso proposte concrete e compatibili con le necessità di bilancio; abbiamo sempre creduto che unire le nostre aziende sotto un unico marchio istituzionalizzato possa essere un buon modo per metterle in luce nel mercato locale e non solo, abbiamo anche sempre sostenuto che mettere in piedi politiche d’indirizzo e di sviluppo chiare possa essere l’unico modo di attrarre investimenti».

La richiesta del Pd è quella di aprire un «confronto con le categorie ed i privati» per stilare un «programma anticrisi che consenta a questo territorio di far fronte alle più gravi conseguenze in campo occupazionale e produttivo». Ma i “democratici” lanciano anche un messaggio di apertura alla maggioranza «ribadendo la disponibilità al dialogo e alla collaborazione, sia come forza politica sia come rappresentanza in consiglio comunale» prorpio per trovare una soluzione e una strategia che sia condivisa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.