Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Follonica il Centro Italiano Femminile festeggia venti anni di attività foto

Più informazioni su

di Simone Paradisi

FOLLONICA – 20 candeline per il CIF, Centro Italiano Femminile, di Follonica. Il CIF, nato a livello nazionale nel 1944, è un’organizzazione apartitica di ispirazione cattolica; la sezione follonichese conta circa 20 aderenti. La ‘festa di compleanno’ si è svolta, al cospetto di un centinaio di convenuti, nel salone parrocchiale della chiesa di S. Paolo della Croce in Follonica, presente il vescovo della diocesi di Massa Marittima e Piombino, monsignor Carlo Ciattini.

«Le donne custodiscono con particolare sensibilità i sentimenti più profondi, proprio per questo – ha detto il vescovo nel suo discorso all’adunanza – Gesù Cristo ha scelto delle donne per testimoniare ed annunciare al mondo la sua resurrezione. Oggi che la notte avanza, che il buio della crisi si fa sempre più nero, le donne, con il loro ingegno, con il loro coraggio, diventano sempre più dispensatrici di forza e di speranza».

La cerimonia, iniziata con il saluto della presidentessa del CIF, Mariangela Sarti Lorenzi, è proseguita con la lettura, da parte delle volontarie del CIF, di poesie e racconti incentrati su importanti figure femminili di ogni epoca e latitudine. Deanna Corsini, presidente CIF di Follonica per ben nove anni, ha ripercorso la storia dell’associazione dal 1992 ad oggi, sottolineando le iniziative culturali messe in atto nel corso degli anni, come anche le azioni di solidarietà ideate e realizzate in favore delle fasce sociali più disagiate della cittadinanza. Tutto questo senza dimenticare la Scuola di Ricamo, vero e proprio fiore all’occhiello dei progetti concretizzati dal CIF follonichese.

Il parroco della chiesa cittadina di San Leopoldo, nonché assistente diocesano del CIF, don Enzo Greco, ha indicato due figure di donne cui guardare come esempi fulgidi della storia e della carità cristiane: Maria madre di Gesù e Santa Caterina da Siena, donne forti – ha commentato don Enzo Greco – che sono giunte alle più alte realizzazioni umane e spirituali.

Al termine della cerimonia, come in ogni compleanno che si rispetti, torta e brindisi per tutti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.