Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Massa capitale della Mountain Bike: campioni e giornalisti ospiti della città

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – La casa della Mountain Bike di Massa Marittima continua a regalare grandi sorprese e presenze d’eccellenza tra le più prestigiose a livello internazionale. Questa volta nella struttura alberghiera Massa Vecchia, Ernesto Hutmacher, con il suo nuovo socio Werner Aebli, ha ospitato un gruppo di campioni internazionali: sono i bikers del Team Santa Cruz, USA, arrivati da qualche giorno in città per allenarsi insieme alle guide di Massa Vecchia lungo i numerosi percorsi di Mountain Bike che si trovano in tutta la zona di Massa Marittima e dei suoi dintorni.

La disciplina dei campioni è il Downhill e loro sono Greg Minnar, campione del mondo 2012, Sud Africa, Steve Peat (USA) campione mondiale 2009, Josh Bryceland (USA) campione del mondo 2008 e Cedric Gracia il rider francese Francia più popolare del circuito internazionale, vincitore di cinque prove del mondo e professionista non solo in downhill ma anche nel dual slalom, four-cross ed in manifestazioni di slopestyle e simili. Insieme a loro Rob Roskopp titolare del team, il responsabile del marketing Will Ockelton, il designer Nick Anderson, il meccanico Jason Marsh ed otto giornalisti delle testate on line specializzate,  più visitate in Italia e nel mondo come www.i-mtb.com  e di riviste sportive nazionali ed internazionali, tra cui “Pinkbike”, il periodico specializzato più visto al mondo. Ernesto Hutmacher, felice di ospitare il team ha organizzato una cena nel ristorante dell’albergo affinché i ciclisti potessero incontrare l’Amministrazione Comunale; presenti alla serata che si è tenuta ieri a Massa Vecchia, il sindaco Lidia Bai e l’assessore Flavio Zazzeri.

I bikers hanno raccontato le loro impressioni sulla zona e sui diversi circuiti provati. “Qui oltre all’accoglienza- ha spiegato il campione Cedric Gracia- i percorsi ed il clima sono perfetti; si può praticare questa disciplina praticamente tutto l’anno fatta eccezione per i giorni di pioggia ed è uno dei pochi luoghi al mondo in cui si può trovare una simile varietà di paesaggi e percorsi”. Anche gli altri atleti del Team Santa Cruz, hanno raccontano che i percorsi della zona sono perfetti per ogni disciplina di Mountain Bike e consigliano a chi è del posto di provare a diventare biker, spiegando che è uno sport che si può iniziare ad ogni età seguendo il giusto allenamento. La cena è stata l’occasione per uno scambio di idee sul turismo sportivo legato al circuito della bicicletta a Massa Marittima e nei territori che la circondano e mentre i campioni che in piena stagione viaggiano in tutto il mondo, hanno detto di voler tornare non appena possibile, Hutmacher ha annunciato nuovi progetti tra cui l’intenzione di riportare in zona la Maremma Cup, ma anche l’ampliamento dei percorsi da lui curati che si aggiungono a quelli tracciati dalla ex Comunità Montana ed altre novità che saranno operative prima della fine dell’anno.

“Massa Vecchia- commenta il sindaco di Massa Marittima Lidia Bai- è una realtà che dimostra come sia possibile unire lo spirito imprenditoriale ad una promozione del territorio efficace e proficua anche per la nascita di nuovi flussi di turismo come quello sportivo. La nostra zona è ricca di opportunità e spesso è utile che esistano aziende, gruppi o realtà di ogni tipo che sappiano coglierle. Chiunque crei ambienti capaci di attrarre visitatori e possibilità di sviluppo ed offra servizi portando il nome di Massa Marittima lontano dai suoi confini, in questo caso in addirittura in tutto il mondo, trova naturalmente tutta l’approvazione ed il sostegno possibile da parte dell’Amministrazione”. Il team di campioni sarà a Massa Marittima fino a domani, data in cui è fissata la partenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.