Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Venditori abusivi al mercato: sequestri di merce e controlli a tappeto. Cerciello: «In atto politica di rigore» foto

Più informazioni su

di Daniele Reali

GROSSETO – La lotta contro il commercio abusivo sta dando i primi frutti. A Grosseto l’azione del comune è costante e da più di un anno a questa parte sono stati intensificati i controlli della Polizia Municipale soprautto per quanto riguarda il mercato settimanale del giovedì.

«Un anno fa la situazione era diventata insostenibile – ci dice l’assessore al commercio Emanuel Cerciello (nella foto) – ma grazie alla politica di rigore che ha messo in campo il comune da settembre 2011 ad oggi siamo riusciti a ridurre del 70% la presenza di venditori abusivi».

Una “battaglia” senza quartiere che l’amministrazione comunale sta portando avanti contro un fenomeno che ogni anno causa danni all’economia e finanzia la malavita organizzata.

«Siamo intervenuti a tutto campo, ma soprautto contro i venditori di merce contraffatta – osserva Cerciello –. Prima nella zona di Porta Vecchia c’erano decine di venditori che occupavano suolo pubblico: adesso non ci sono più, grazie anche alla task force che abbiamo destinato ai controlli: tre vigili in divisa e due in borghese».

La situazione in effetti è davvero cambiata. Basta fare un giro tra i banchi, come abbiamo fatto questa mattina insieme all’assessore, per notare la differenza rispetto al passato. Qualche venditore abusivo “resiste” sempre nonostante i controlli e la vigilanza. In due d’ore questa mattina abbiamo registrato soltanto in un paio di casi la presenza di venditori irregolari: solo in un caso la merce offerta ai clienti era palesemente contraffatta. Ma il fenomeno è sicuramente in calo. «All’interno del mercato vogliamo sconfiggerlo in modo definitvo – spiega Cerciello – e anche nelle zone limitrofe del centro».

Un’azione a 360 gradi quella del comune che nel corso dei mesi ha portato a sequestri di merce e che, come ha auspicato l’assessore Cerciello, deve coinvolgere anche i cittadini: «invito le persone a denunciare questi casi e a chiamare la Polizia Municipale al numero di telefono 0546.26000».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.