Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tagli alle Province, mancano soldi per il riscaldamento. Marras: «Potremmo chiudere le scuole il 15 dicembre»

GROSSETO – La provincia di Grosseto potrebbe decidere di chiudere le scuole il 15 dicembre anticipando così il periodo di chiusura delle vacanze di Natale. La decisione che in questo momento viene valutata dall’amministrazione grossetana è legata all’azione che le province italiane stanno considerando in segno di protesta contro i tagli del governo che per il 2012 ammontano a 500 milioni di euro.

Oggi a Roma il presidente dell’Unione delle Province Italiane ha annunciato che con i tagli previsti dall’esecutivo le province non potranno più sostenere i servizi ai cittadini. Tra i costi sostenuti dalle province anche quelli per il riscaldamento degli edifici scolastici che ospitano gli istituti superiori. Venendo meno le risorse da destinare al riscaldamento la province stanno pensando di chiudere anticipatamente le scuole al 15 dicembre.

«Stiamo valutando di prendere questa decisione» ha commentato Marras di ritorno da Roma dove si sono riuniti i presidenti delle province d’Italia. Una decisione che viene anche in risposta alle scelte del governo che anche per il 2013 ha previsto tagli molto pesanti: si parla di 1,2 miliardi di euro che non saranno più trasferiti da Roma nelle casse delle province.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.