Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tornano i volontari della Lav al canile di Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Finalmente ci saranno di nuovo i volontari a far sgambare i cani alla ZooService, il canile convenzionato con il Comune di Grosseto che per un lungo periodo non ha disposto di questo fondamentale servizio. La LAV da oltre un anno ha lavorato per ottenere una soluzione che finalmente, grazie alla collaborazione con il Comune e con l’assessore all’ambiente Giancarlo Tei, sta giungendo in porto.

E’ stato infatti appena pubblicato sul sito dell’amministrazione grossetana il bando volto ad “istituire un gruppo di volontari denominati Gruppo Zoofilo Comunale con lo scopo di effettuare il servizio di volontariato presso la struttura del canile convenzionato gestito dalla ZooService Distribuzione srl per l’attività di sgambatura degli animali”.

Tutti i documenti sono disponibili al link: web.comune.grosseto.it/comune/…

Le domande dovranno essere presentate sull’apposito modulo entro le ore 12,00 del 30 novembre prossimo.

I candidati saranno opportunamente selezionati e dovranno seguire un corso formativo organizzato dalla ASL in collaborazione con il Comune di Grosseto.

“Si tratta di un ottimo passo avanti da parte del Comune di Grosseto e dell’assessore Tei per garantire agli animali una migliore condizione di vita – afferma Giacomo Bottinelli, responsabile LAV Grosseto – ma sarà anche il modo per permettere ai volontari di conoscere meglio i cani e favorire la loro adozione, come già previsto da un precedente protocollo di intesa tra LAV e Comune. La speranza è che questo sia da stimolo una proficua sinergia tra LAV e Amministrazione non solo sul tema cani e randagismo”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.