Quantcast

CCN e Piazze d’Europa: ecco il connubio dei sapori

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – La quinta edizione di Piazze d’Europa (in programma dal 2 al 4 novembre) avrà un’arma in più. Il Centro Commerciale Naturale di Grosseto, che riunisce sotto di sé le attività commerciali e gli esercizi pubblici del centro storico cittadino, parteciperà attivamente con la rassegna “Sapori di Maremma”. Una iniziativa che avvicina i commercianti a Piazze d’Europa, come mai successo prima d’ora. In pratica, grazie ai ristoranti che hanno aderito all’iniziativa, nelle stesse giornate dell’evento sarà possibile gustare dei menù tematici e dei piatti tipici della tradizione gastronomica maremmana. Un’idea che potrebbe essere vincente, ma che in primo luogo mira a ristabilire un contatto significativo tra Piazze d’Europa e il tessuto urbano del centro cittadino, per un rapporto che negli ultimi anni era stato contraddistinto da polemiche poco edificanti.

«Piazze d’Europa è una manifestazione di tutti che Confcommercio Grosseto organizza annualmente mettendo in campo un notevole sforzo – spiega il coordinatore dell’associazione di categoria Simone Baldassari (a sinistra nella foto) -. L’intento però, è molto più articolato. Oltre alla manifestazione singola, cerchiamo di portare avanti un progetto unico e condiviso, fatto di molti contesti racchiusi in un unico ambito del marketing territoriale».

I ristoranti del centro che aderiscono a “Sapori di Maremma”, riusciranno ad integrarsi al contesto Piazze d’Europa grazie a menù alternativi a prezzi vantaggiosi. Una politica che si abbina alle attività di intrattenimento e animazione, pensate soprattuto per famiglie e bambini, da sviluppare in piazza della Palma. «Puntiamo sulla democrazia partecipativa – spiega Andrea Marchionni (a destra nella foto), presidente del Centro Commerciale Naturale -. In fin dei conti stiamo cercando di spingere integrazione e partecipazione con un tipo di atteggiamento nuovo e un messaggio positivo. Invece di essere distruttivi, proviamo ad essere costruttivi». La stretta collaborazione e comunione di intenti tra CNN e Confcommercio, punta quindi a riscuotere un ottimo successo.

Di seguito ecco i 12 locali che hanno aderito all’iniziativa “Sapori di Maremma”:

Irish Soul Pub (piazza del Sale) donzelle e salumi – Rosso e Vino (piazza della Palma) Saffredi e territorio – La 16 (via Colombo) pesce e carne di Maremma – La Tagliata (via dei Barberi) menù picanha argentino – Gallery Cafè (via f.lli Cairoli) bosco e sottobosco maremmano – Pizzeria Melograno (via Goldoni) zuppe d0autunno – Big Pizza (via IV novembre) stinco di maiale, patate e birra – 13 Gobbi (via Mazzini) degustando la carne dell’Alberese – L’uva e il malto (via Mazzini) pesce povero, lo scarto della rete – I Borgia (via Mazzini) i piatti poveri della tradizione maremmana – Gustangolo (via San Martino) taglieri di formaggi e salumi di cinta senese – Da Romolo (via Vinzaglio) carni maremmane alla brace.

Commenti