Rifondazione contro i tagli della provincia al convitto amiatino

SANTA FIORA – Tra i tagli della provincia c’è anche quello al convitto di Arcidosso di cui l’amministrazione provinciale sino ad ora pagava l’affitto. È quanto emerge da una interrogazione presentata dal partito della Rifondazione comunista a Santa Fiora. «Questa importante struttura scolastica – afferma il consigliere comunale Sergio Bovicelli – è a servizio delle scuole del comprensorio amiatino, quindi, non è un problema esclusivo del Comune di Arcidosso. E’ evidente che questa vicenda coinvolge, come minimo, anche i comuni di Santa Fiora e Castel del Piano, sedi d’istituti e scuole secondarie superiori, quindi è indispensabile che il comprensorio nel suo insieme si opponga alla scelta della Provincia di Grosseto che intende tagliare i fondi necessari alla sopravvivenza del Convitto.»

«Questa struttura – prosegue Bovicelli – ospita ragazzi provenienti da tutto il territorio provinciale che frequentano le scuole amiatine, la sua chiusura rappresenterebbe un duro colpo a questi ragazzi e al tessuto socio economico dell’Amiata. Forse la Provincia potrebbe reperire le risorse necessarie tagliando altre uscite, magari cercando tra spese non propriamente dovute, salvaguardando, di contro – conclude Sergio Bovicelli -, i finanziamenti che sono propri dei sui compiti istituzionali.»

Commenti