Quantcast

Sarà inaugurato domani l’impianto di compostaggio delle Strillaie

Più informazioni su

GROSSETO – Sarà inaugurato domani l’impianto delle Strillaie per il trattamento dei rifiuti indifferenziati e compostaggio di qualità della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata dei comuni della Provincia di Grosseto, uno degli anelli della catena ciclo integrato dei rifiuti. Fulcro dell’attività di recupero di materia dell’impianto grossetano di proprietà della società Futura, sarà la produzione di Cdr e quella del compost dai materiali derivanti dalla raccolta differenziata. I primi Comuni a conferire, secondo quanto reso noto di recente dalla Provincia di Grosseto, saranno Grosseto e Castiglione della Pescaia. L’autorizzazione alla messa in funzione è arrivata nei giorni scorsi attraverso un’ordinanza del Presidente della provincia Leonardo Marras con la quale è stato dato il via libera alla seconda linea di lavorazione dell’impianto per la trasformazione del verde e della forsu (frazione organica di rifiuti solidi urbani) in compost di qualità, destinato alla concimazione in agricoltura e ai ripristini ambientali.

Una volta a regime, alle Strillaie saranno lavorate 92 mila tonnellate di rifiuti solidi urbani (Rsu) e 26 mila tonnellate di frazione organica e verde da raccolta differenziata, dalle quali saranno ricavate circa 46 mila tonnellate di Cdr e 10 mila di compost. A partire dal 30 agosto, nell’impianto di trattamento dei rifiuti situato alle Strillaie è stata avviata la produzione di Cdr. L’impianto, previsto dalla pianificazione di ambito territoriale, è considerato dalla Provincia di Grosseto «un tassello fondamentale per la sua valenza di impianto centrale nel sistema di gestione dei rifiuti»

All’inaugurazioni saranno presenti Valerio Bertuccelli, Presidente Futura SpA che ha realizzato l’impianto, Massimo Filipponi, amministratore delegato Futura spa, Paolo Nannini, commissario Ato Toscana Sud, Maurizio Pernice, direttore generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche del Ministero dell’Ambiente, Anna Rita Bramerini, assessore all’Ambiente e Energia della Regione Toscana, Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto, Emilio Bonifazi, sindaco della città di Grosseto.

 

Più informazioni su

Commenti