Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Football Americano: tornano i Condor Grosseto

GROSSETO – Si respirava una bella atmosfera, durante la conferenza stampa organizzata dai Condor Grosseto A.f.t. nella sede della Uisp di Grosseto. Quella per intenderci, delle grandi occasioni. L’occasione giusta per presentarsi ufficialmente alla città, alle istituzioni, ai propri sportivi e a tutti gli appassionati. Non è un caso che fossero presenti il presidente provinciale del comitato Uisp di  Sergio Stefanelli che ha fatto gli onori di casa, con la sua associazione da sempre vicina ai Condor, la responsabile dell’ufficio sport del Comune di Grosseto Paola Cartaginese, inviata dall’assessore al comune di Grosseto Paolo Borghi che ricopre anche la carica di presidente onorario dell’associazione di football americano e da Mario Desideri responsabile dell’area comunicazione della Banca della Maremma, da sempre al fianco della dirigenza maremmana, con il presidente e vicepresidente che condividono personalmente l’attività del credito cooperativo maremmano.

Dopo i saluti di rito è stato il presidente dei Condor, Stefano Busisi a ripercorrere per  grandi linee quella che è stata la storia della società a partire dal 1981, anno di nascita del sodalizio biancorosso. Ricordando gli anni d’oro del football americano a Grosseto, quando il campo di gioco era allora lo stadio comunale Carlo Zecchini, definito da tutti uno fra i migliori d’Italia per questa  disciplina sportiva. Fino al momento più buio della storia dei Condor degli anni “90”. Per arrivare alla famosa partita fra i veterani di due anni fa coincisa con la voglia di ritornare a proporre qualche cosa di più concreto. Non è stato facile tornare a giocare in un campionato vero come quello dell’anno scorso. Fatto più per scommessa che per altro, tanto però da portare i Condor Grosseto a disputare i play off e perdendo per un soffio nel torneo di “Cif9”, in pratica una sorta di serie B del calcio.

Come ha poi sottolineato il vice presidente Andrea Cappagli  «il nostro obbiettivo principale è quello di crescere anche a livello giovanile, ma con in testa la voglia di tornare presto in serie A, creando una scuola in pianta stabile del football americano. Partendo dalle elementari con la “Flag” fino ad arrivare alle superiori con vari “Camp” di reclutamento».

E’ stata poi la volta del Direttore Tecnico Roberto Matta: «un progetto tecnico che si basa su un obbiettivo quinquennale che porti i Condor a disputare un campionato a 11. Molto importante sarà il “Camp” del 14 ottobre, quando alla Cittadella dello Studente a partire dalle ore 14:30 e per tutto il pomeriggio ci sarà un primo assaggio di quello che è questa disciplina sportiva, potendo contare ad oggi di un numero consistente di circa 45 iscrizioni».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.