Quantcast

Argentina, Cile, Spagna e Kosovo: Montomoli in viaggio con la sua chitarra

Più informazioni su

FOLLONICA – Inizia venerdì 28 settembre con il concerto a Rosario il tour che vedrà il chitarrista follonichese Fabio Montomoli impegnato in Argentina e in Cile. Dieci concerti dove il fuoriclasse del Golfo presenterà un programma dedicato alla musica classica italiana in alcune delle sale più importanti dell’America Latina. Sono previsti concerti a Buenos Aires, Bahia Blanca prima di rientrare in Europa per alcuni appuntamenti in Kosovo e Spagna in compagnia del clarinettista Giovanni Lanzini.

Grande attesa tra gli studenti dei conservatori per le Master Class tenute dal maestro Montomoli dopo i concerti di Buenos Aires, Bahia Blanca e Santiago. Sarà un programma interamente rivolto alla musica classica italiana questo perché la tradizione della Penisola in Argentina è fortissima, vista la grande presenza degli emigrati del nostro Paese. Si tratta di un’occasione per portare all’estero uno spaccato della cultura italiana, da Scarlatti a Rossini, da Castelnuovo Tedesco ad autori delle celebri canzoni napoletane, senza trascurare l’imponente lavoro fatto dal maestro Francesco Iannitti nello scrivere per chitarra musica bellissima, con un linguaggio fresco e moderno.

Fabio Montomoli viene riconosciuto dalla critica come uno dei migliori interpreti del panorama internazionale: gli esperti lo definiscono come il chitarrista con il suono tra i più belli, dotato di potenza, penetrazione e una vasta varietà di colori, qualità che, unite alla sensibilità musicale e al talento innato, lo fanno apprezzare in ogni parte del mondo. Per questo l’artista viene invitato costantemente a tenere concerti nei maggiori festival chitarristici di tutto il mondo. Diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “S.Cecilia” di Roma, il “Mozarteum” di Salisburgo e vincitore di importanti concorsi nazionali e internazionali, incide per la casa discografica Sam di Lari dove ha all’attivo 7 cd con varie prime registrazioni assolute.

Più informazioni su

Commenti