Consorzio bonifica: lavori per quasi sei milioni di euro

GROSSETO – Il Consorzio bonifica ha acceso un mutuo da 5,8 milioni di euro per finanziare i lavori di ammodernamento del Canale irriguo dalla località dell’Alberino fino allo Sgrigliatore sulla Strada della Trappola.

«Le procedure per l’appalto dei lavori sono già nella fase dell’aggiudicazione provvisoria – ha dichiarato il Presidente del Consorzio Fabio Bellacchi – e presto, dopo effettuate le verifiche dei requisiti delle ditte e della validità delle offerte, potranno essere affidati definitivamente. Si presume che ciò possa avvenire entro il mese di ottobre prossimo».

Si tratta, secondo il Consorzio, «di un lavoro tra i più importanti e significativi del nostro territorio negli ultimi decenni.» Il Canale secondario d’irrigazione, che va dalla Centrale di San Martino fino allo scarico nel Fosso dei Molini in località San Carlo, fu intubato dieci anni fa nel tratto terminale fino allo Sgrigliatore sulla Strada della Trappola e che, tre anni fa, è stato realizzato un ulteriore tratto da San Martino fino all’Alberino. I lavori per cui è stato chiesto il finanziamento rappresentano l’anello mancante.

L’opera sarà realizzata mediante posa di tubazioni in vetroresina, dei diametri da cm. 180 fino a cm. 120 a scalare, all’interno dell’attuale canale in cemento che corre a cielo aperto in aderenza all’argine destro del Fiume Ombrone.

«L’intubamento di questo tratto di canale – ricorda il Presidente Bellacchi – è particolarmente importante perché, non solo va a completare il processo di ammodernamento dell’impianto irriguo consorziale consentendo massima razionalizzazione nella distribuzione d’acqua ed economie di oltre il 50% tra perdite ed evaporazione, ma contribuisce enormemente alla sicurezza idraulica della città perché elimina umidità al piede dell’argine dell’Ombrone prospiciente all’abitato cittadino ed anzi lo rafforza e lo stabilizza grazie al gradone esterno che si va a realizzare.»

 

 

Commenti