Bilancio Asl9: Mariotti risponde ad Antichi e Agresti con un’altra lettera apert

GROSSETO – Continua lo scontro sul bilancio 2011 della Asl 9. Dopo la lettera aperta firmata dai due consiglieri regionali del Pdl Alessandro Antichi e Andrea Agresti, arriva un’altra lettera aperta. Questa volta a scriverla però è il direttore generale dall’azienda sanitaria grossetana Fausto Mariotti che risponde così alle parole dei due esponenti del Popolo della Libertà.

Di seguito la lettera di Mariotti.

«Carissimi consiglieri,
se la Vostra valutazione di aver nascosto un buco di bilancio di 2.6 milioni di euro è espressione di una libera dialettica politica, ne prendo atto, taccio e mi scuso.
D’altra parte, nessuno dei Collegio dei revisori, ha mai fatto né tantomeno scritto alcuna osservazione di tal genere.

Tant’è che hanno tutti approvato il Bilancio di Esercizio 2011
Ma siccome Voi dite che il Bilancio è approvato in pareggio con un’operazione di “belletto” – e ciò riguarda il lavoro, non solo mio, povero direttore nominato, ma anche quello di numerosi funzionari e dirigenti dell’Azienda che dirigo, che operano ogni giorno con professionalità e correttezza – è mio dovere puntualizzare ciò che va puntualizzato, difendendo il loro ruolo, la loro autonomia tecnica e la loro capacità, ed, insieme, l’onorabilità dell’Azienda.

Rispettosamente

Fausto Mariotti, direttore generale Asl 9»

Commenti