Quantcast

Caso Teletirreno, Marras e Bonifazi scrivono all’editore

GROSSETO – Un incontro per chiarire la vicenda di Teletirreno la posizione dei dipendenti e soprattutto il ruolo della nuova Tirreno Channel e le modalità in cui questa è legata alla vecchia tv chiusa il 22 novembre del 2011. A chiederlo in una lettera aperta inviata ai giornali ma anche all’editore nonché liquidatore della Teleradiocenter Piero Barbagli sono il sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi, e il presidente della provincia Leonardo Marras, che nei giorni scorsi avevano incontrato una rappresentativa dei lavoratori licenziati.

«Spett. signor Barbagli,
la vicenda dell’emittente Teletirreno si è chiusa oramai da più di un anno ma ha lasciato strascichi di varia natura.
Ad oggi, infatti, la gran parte degli ex dipendenti vantano crediti relativi al trattamento di fine rapporto e alle spettanze relative agli ultimi stipendi, che hanno avuto come esito numerosi contenziosi di natura legale e sindacale.
C’è poi da chiarire, a nostro parere, il tema della continuità tra l’operato dell’emittente Teletirreno e quello di Tirreno Channel visibile sul canale 88 del digitale terrestre. La quale, pur trasmettendo da Arezzo, ha nella propria ragione sociale e in molti contenuti editoriali un esplicito legame con il territorio della provincia di Grosseto.
La chiusura dell’esperienza decennale di Teletirreno, inoltre, ha privato questo territorio di un’emittente che contribuiva al pluralismo dell’informazione locale.
Tutto ciò considerato, Le chiediamo formalmente un incontro per poter analizzare le diverse questioni.»

Commenti