Agresti: l’Acquedotto non ha mai sponsorizzato il Pdl. Il Pd restituisca i soldi

GROSSETO – L’Acquedotto del Fiora non ha mai sponsorizzato feste del Pdl. Il consigliere regionale Andrea Agresti è categorico su questo punto. «E’ sempre sbagliato, in ogni caso, che una società pubblica finanzi con i soldi dei contribuenti iniziative di partito. Di qualunque partito. Per quanto poi riguarda nello specifico il Pdl – sottolinea Agresti -, siamo certi di poter smentire che l’Acquedotto del Fiora abbia mai e poi mai sponsorizzato qualche nostra manifestazione nella provincia di Grosseto». Queste le parole con cui il Consigliere regionale del Pdl Andrea Agresti ribatte alle parole dell’Acquedotto del Fiora.

«E’ primariamente una questione di rispetto per i cittadini, i quali versano i loro tributi per ricevere un servizio, non per vedere i propri soldi dispersi in sponsorizzazioni varie. Più grave che mai – prosegue Agresti -, poi, quando le sovvenzioni siano indirizzate a partiti, quali essi siano, e al Pd più che mai visto che chi opera nella società partecipata del Comune è nominato più o meno direttamente da chi il Comune lo amministra: sempre il Pd. Sconveniente al massimo». Gli strumenti per informare, secondo Agresti sono altri: «Visto che l’Acquedotto del Fiora è gestore unico del servizio idrico – afferma l’esponente del Pdl – affidi l’informazione alle bollette salatissime che i cittadini pagano per non avere neppure in cambio un servizio d’eccellenza. Così sarà certo di raggiungere tutte le famiglie in maniera capillare».

«Soprattutto in un momento come questo nel quale la politica è nel mirino di quanti si ribellano allo strapotere dei partiti – conclude – finanziare con soldi dei contribuenti manifestazioni di partito appare davvero la scelta peggiore possibile. Per il futuro, auspichiamo che le società pubbliche si asterranno da simili comportamenti e riservino magari il loro sostegno per iniziativa a sfondo culturale o sociale. Intanto, però, il Pd potrebbe valutare di restituire quei soldi».

Commenti