Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Gavorrano stop alle vendita degli alcolici in mezzo comune durante le partite

GAVORRANO – Niente più alcolici durante le partite di calcio del Gavorrano e del Caldana e multe fino a 500 euro per chi trasgredisce. A pochi giorni dall’inizio della stagione calcistica anche a Gavorrano, come in altri comuni, è stata emessa l’ordinanza contro la vendita di alcolici durante le partite delle due squadre di “casa”, una impegnata tra i professionisti di Lega Pro e l’altra tra i dilettanti di Seconda Categoria.

Il provvedimento, firmato dal pro sindaco Elisabetta Iacomelli, prevede infatti il divieto di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche a Bagno di Gavorrano, Caldana, Grilli e Bivio di Ravi e nei punti ristori all’interno dei due stadi, il “Malserivisi – Matteini” di Bagno e il “Campatelli” delle Basse di Caldana. Il divieto riguarda anche l’utilizzo di lattine di metallo o di contenitori e bottiglie di vetro: anche l’acqua e gli analcolici in genere infatti dovranno essere serviti in bicchieri di plastica e all’interno dello stadio i tifosi non potranno introdurre allo stesso modo vetro o lattine.

Per i trasgressori sono previste multe da 25 a 500 euro come prevede il testo Unico degli Enti Locali.

L’unica eccezione rimane per i ristoranti: durante i pasti consumati all’interno dei locali potranno essere serviti gli alcolici.

Nell’ordinanza si specifica che le prescrizioni dettate nel provvedimento si applicano durante le partite casalinghe delle due squadre rispetto al calendario della stagione 2012 e 2013 e in tutte le altre gare ritenute di una certa importanza.

Per consultare il testo integrale dell’ordinanza si può cliccare su questo LINK.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.