Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto calcio nuovamente in B: i ringraziamenti della società biancorossa

Più informazioni su

GROSSETO – L’Unione Sportiva Grosseto e Piero Camilli, dopo il proscioglimento da parte della Corte Federale, ringrazia tutti coloro che hanno dato dimostrazione d’affetto e partecipazione nei confronti della Società e del suo Presidente durante la vergognosa vicenda. In primis i parlamentari, il Senatore Franco Mugnai e l’Onorevole Luca Sani, il Sindaco Emilio Bonifazi, l’Assessore allo sport Paolo Borghi, il Presidente della Provincia Leonardo Marras, gli amici della Banca della Maremma Francesco Carri e Giancarlo Ciarpi, oltre a tutti i tifosi che hanno dimostrato nella circostanza l’enorme affetto che provano verso la Società che li rappresenta.

Questo il comunicato ufficiale diramato da parte della società unionista a margine della vicenda legata al calcioscommesse e risolta ieri con l’assoluzione nel processo di secondo grado. Adesso il Grosseto torna a respirare aria di Serie B, malgrado resti attiva la penalizzazione di 6 punti. I biancorossi, in ogni caso, sono in buona compagnia, dato che ben 9 formazioni si presenteranno ai nastri di partenza del campionato cadetto partendo ad handicap. E’ pur vero che la squadra di Moriero è quella che deve colmare il gap maggiore, iniziando magari proprio dalla gara di sabato prossimo, in programma allo stadio Zecchini alle 20:45 contro il Novara. Sul fronte calciomercato invece, non si escludono proroghe di tempo per le operazioni del Grosseto e del ripescato Vicenza, formazioni maggiormente coinvolte nelle vicende di un processo sportivo che ha sottratto risorse nell’allestimento della rispettive rose.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.