Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carriere di Scarlino: vince la Contrada del centro. Neppure l’incendio al Castello rovina la festa foto

di Barbara Farnetani

SCARLINO – È il Centro il rione vincitore dell’edizione 2012 delle Carriere del 19 a Scarlino che quest’anno sono tornate in grande stile. La giuria è arrivata a questo verdetto sommando i punti assegnati nelle varie “specialità” di gara: e così si è avuta la vittoria della contrada di Centro nell’addobbo e nel tiro con l’arco, la vittoria di san Donato nella sfilata, e la Rocca nella staffetta. Solo dopo la mezzanotte, nella centrale piazza Garibaldi, il presidente del comitato organizzatore, Edoardo Bertocci, ha letto il verdetto emesso dai cinque giudici e decretato il vincitore 2012: il Centro appunto.

La giuria ha anche assegnato i premi fuori gara: il premio Aurelio Livaldi è andato alla contrada San Benedetto per il miglior attore con l’interpretazione di Benedetta Rustici, mentre il premio Alideo Funghi per la miglior scenografia è andato alla contrada San Donato per la ricostruzione di una “Osteria con prostitute”.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Scarlino, Maurizio Bizzarri (nella foto a destra durante le premiazioni): «La festa è andata benissimo – ha detto – solo un contrattempo con la navetta che è partita un pò più tardi. Tanta la gente che ha partecipato, sia di giorno che di sera, ottima l’organizzazione del comitato.» Il sindaco, che nei giorni scorsi aveva sottolineato, sul suo profilo facebook, il clima di fermento e frenesia che si respirava nelle contrade intente nei preparativi, ha poi espresso il proprio ringraziamento al presidente del comitato organizzatore, Edoardo Bertocci e alle Contrade. «Una considerazione personale poi – ha concluso Bizzarri che non riesce a contenere la gioia – grande soddisfazione perchè ha vinto la mia Contrada il Centro. Perdonatemi ma era tanti anni che non accadeva ed è troppo bello»

Unico neo l’incendio che si è sviluppato in tarda serata in un oliveto sotto il Castello lungo la strada del Canalino e che in principio ha spaventato i partecipanti alla festa rassicurati però dall’intervento più che rapido di Vigili e volontari di servizio per le Carriere «Ottimo intervento delle Bandite, dei volontari vtcm e ausiliari presenti alla Festa in Paese e dei vigili del Fuoco – si è congratulato il primo cittadino –  se infatti fosse saltata la strada sopra al Castello sarebbe bruciato tutto Monte d’Alma»

(per ingrandire cliccare sulle immagini – fonte foto facebook)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.