Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Cana si festeggia la storia con “Medievalando con Dante”

Più informazioni su

CANA – Il prossimo fine settimana la cittadina di Cana diventerà palcoscenico naturale della seconda edizione di “Medievalando con Dante”. Sabato 18 e domenica 19 agosto l’associazione Pro Loco di Cana, con il contributo della Camera di commercio di Grosseto, in collaborazione con il Comune di Roccalbegna e con l’associazione l’Agresto di Monteriggioni organizza il percorso enogastronomico, alla scoperta dei sapori e spettacoli medievali e degli  antichi mestieri.

“Il nostro territorio – spiega il presidente della Camera di commercio di Grosseto Giovanni Lamioni – è apprezzato per i mistici paesaggi, per l’ambiente incontaminato, per boschi del monte Amiata e per  la bellezza selvaggia del suo litorale. Meno conosciuto, invece, è il suo vasto entroterra collinare, un’area densa di panorami e costellata da suggestivi paesini, quasi tutti d’origine medievale. Uno di questi paesi dell’entroterra collinare è proprio Cana, nel Comune di Roccalbegna. Oggi Cana è un luogo alieno dalla frenesia e dalla nevrosi della modernità, dallo sviluppo selvaggio e dall’inquinamento ed è proprio in questo ameno contesto, che si terrà, la seconda edizione di Medievalando con Dante”. Si tratta di un percorso storico-teatrale ed enogastronomico, lungo le mura e per i viottoli del portino, dove si potranno visitare quattro locande, dedicate alla riscoperta dei sapori medievali: una dedicata alle squisite zuppe di cereali, di legumi e di pane, un’altra dedicata alle carni arrosto, un’altra ai dolci ed infine l’ultima dedicata ai vini locali, collocata proprio dentro i magazzini del cassero. Ci saranno, inoltre, banchi allestiti con gli attrezzi e i macchinari dei mestieri medievali, nei quali i vari mestieranti illustreranno come si lavorava. Dal ciabattino al fabbro, dal falegname al mugnaio, dal tessitore alle lavoratrici del tombolo. Il tutto verrà allietato dalla Divina Commedia di Dante Alighieri.

Programma – Sabato 18 agosto alle ore 18 apertura del borgo, con gli artigiani al lavoro, il mercato allestito per le vie, il cambio della guardia, i musici in strada e le locande aperte. Alle ore 19 arrivo a Cana della delegazione senese con al seguito il carro con il dono per Cana, segue il corteo storico. Spettacolo di tamburi e bandiere. Alle ore 20 in programma la cena nelle locande con animazione, alle 21.30 spettacolo della compagnia del Drago Nero in piazza. Alle 22.30 corteo notturno con arrivo in piazza e presentazione del dono della delegazione senese alla comunità di Cana, segue animazione nel borgo. Alle 23.30 spettacolo finale a cura della compagnia del Drago Nero. Domenica 19 alle ore 17.30 apertura del borgo e alle 18 uscita di tamburi per le vie con Araldo che presenterà la serata. Alle 19 corteo di tutti i nobili e delegazione senese con  arrivo nella piazza. A seguire spettacolo dei tamburini e sbandieratori. Alle 20 cena nelle locande e taverne e alle 21.30 spettacolo teatrale della compagnia del Drago Nero. Alle 22 corteo notturno per la consegna definitiva del dono con discorsi di commiato della delegazione senese e spettacolo finale degli sbandieratori. Alle 23 finale a cura della compagnia del Drago Nero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.