Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alla festa del Pd di Gavorrano Marras parla di autostrada tirrenica e accorpamento delle province

BAGNO DI GAVORRANO – Autostrada tirrenica e accorpamento delle province. Sono questi i due temi oggetto del dibattito che si è svolto ieri sera a Gavorrano, alla Festa del partito democratico. Il presidente della Provincia Leonardo Marras (nella foto a destra assieme a Luca Gabrielli), intervistato dalla giornalista del Giunco. Net Barbara Farnetani, ha approfondito due argomenti oggi più che mai all’ordine del giorno. Marras ha ribadito il suo secco no ad una opera che non preveda esenzioni al pedaggio per i residenti «ma – ha affermato il presidente della provincia di Grosseto – non si può neppure pensare di restare fermi a oltre dieci anni fa e riproporre ancora l’adeguamento dell’Aurelia come unica soluzione, tanto più in un momento di crisi come questo, in cui un’opera con quei costi è ormai impossibile» La soluzione, in un momento in cui mancano i soldi pubblici, è quella che la strada venga realizzata in project finance. «Anche perché un’opera con questi costi – afferma Marras – potrebbe contribuire, almeno in parte, a rimettere in moto l’economia».

Per quanto riguarda le province, Leonardo Marras ha ricordato come i continui tagli effettuati e i mancati trasferimenti stiano mettendo in ginocchio la Provincia di Grosseto che quasi sicuramente sforerà il patto di stabilità e che soprattutto dovrà rinunciare a finanziare alcuni servizi importanti, come il trasporto e il sostegno agli studenti disabili che da tempo offre per ovviare alle carenze dello stato. Non piace a Leonardo Marras l’idea del Governatore Enrico Rossi delle tre macroprovince di area vasta «Che sarebbero più grandi di qualche regione» e paragona la vicenda di questi accorpamenti forzosi all’Unità d’Italia, quando il sud è stato annesso allo Stato Piemontese di cui ha dovuto subire leggi e usanze e di cui non si è mai sentito parte. Anche in questo caso ad essere accorpati sarebbero territori con storia ed economia totalmente differenti per i quali sarebbe difficile programmare strategie di sviluppo comune.

Ad aprire e chiudere il dibattito Luca Gabrielli, segretario dell’Unione comunale del pd che ha tirato le fila e le conclusioni dell’approfondito analisi fatta da Leonardo Marras.

Domani sera, allo spazio incontri della festa di Bagno di Gavorrano, si parlerà di rifiuti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da SOLA LODOVICO

    Marras, come sempre, non riesce ad essere chiaro nelle sue enunciazioni. Pedaggio gratuito per i residenti: ma per quanto e a quali condizioni? E comunque perchè regalare alla SAT un’opera fatta e pagata a suo tempo dalla comunità? Ed in che cosa consistono gli adeguamenti nel tratto Grosseto – Cecina? forse nel sostituire i cartelli stradali dal colore blu a quello verde tipico delle autostrade? Sono solo discorsi demagogici per convincere gli sprovveduti!!!