Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spending Review. Sammuri: «tagli sì, ma decidiamo noi dove»

di Lorenzo Falconi

ALBERESE – Lo spauracchio spending review continua a fare molte vittime tra gli enti e i tagli riguardano un po’ tutti i settori. C’è però chi sceglie di replicare all’azione regionale e lancia la proposta, come Giampiero Sammuri (nella foto), presidente nazionale di Federparchi, intervenuto alla tavola rotonda organizzata da Festambiente al Parco della Maremma: «vanno bene i tagli, ma l’80% dei fondi, lasciate decidere a noi come gestirlo e impiegarlo». Una provocazione che però ha un fondamento, secondo Sammuri infatti, «lo Stato avrebbe comunque un risparmio a monte, ma gli enti, quanto meno, avrebbero possibilità di pianificare le risorse». La spending review, in effetti, decide quanto tagliare e dove, senza lasciare possibilità di scelta: «un sistema – rincara la dose Sammuri – che non esalta di certo le capacità manageriali. Per di più, tanto per fare un esempio, vengono proposti tagli alle auto blu, in modo da colpire l’opinione pubblica, ma non tutti i cittadini sanno che in realtà con quel termine si intendono mezzi pubblici. Così, ad esempio, verranno tagliati il 50% delle auto blu, ma tra queste ovviamente ci sono tanti mezzi pubblici, come i canadair per spegnere gli incendi». La polemica non si esaurisce di certo al cospetto delle manovre attuate dal presidente della Regione Enrico Rossi: «la Regione Toscana è l’unica in Italia che non paga l’indennità ai presidenti, di fatto gente capace come Lucia Venturi (presidente del Parco della Maremma ndr), presta la sua opera e il suo impegno gratuitamente».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.