Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tagli alle province. Marras contesta la commissione regionale: «Non ha poteri»

GROSSETO – Il presidente della Provincia di Grosseto, Leonardo Marras, scrive ai presidenti del Consiglio delle autonomie locali e del Consiglio regionale toscano per contestare il ruolo della Commissione paritetica. Non legittimata dalla legge a presentare la proposta di riordino delle Province.

La Commissione è stata istituita dalla Regione ed è formata da 16 membri, 8 delegati del consiglio regionale e 8 del Consiglio delle Autonomia Locali.

Di seguito la lettera integrale del presidente Leonardo Marras.

 

All’attenzione di: Marco Filippeschi, Presidente del Consiglio delle autonomie locali
Alberto Monaci, Presidente del Consiglio regionale della Toscana

 Cari presidenti,

in relazione alle ultime novità introdotte con la conversione del DL 95/2012 sulla cosiddetta “spending review” rispetto al riordino delle Province, vi ricordo che l’articolo 17 prevede esplicitamente e incontestabilmente che il Consiglio delle autonomie locali (Cal) sia l’unica istanza legittimata ad avanzare alla Regione Toscana la proposta di riordino delle Province, tenendo conto dei criteri di massima fissati dal Governo.

La cosiddetta Commissione paritetica recentemente istituita dal Consiglio regionale della Toscana per avanzare la suddetta proposta è pertanto priva di ogni potere riconosciuto dalla legge, dal che ne consegue che non può in alcun modo sovrapporsi al ruolo di discussione e proposta di cui è titolare il Consiglio delle autonomie locali.

A questo proposito il richiamo fatto da alcuni all’esperienza della Legge regionale 68/2011, con la quale la Regione ha “trasformato” le Comunità montane in Unioni di Comuni, è del tutto improprio da un punto di vista giuridico e amministrativo, non rilevando alcunché rispetto al procedimento in corso che dovrà portare alla formalizzazione della proposta di riordino

In considerazione di ciò, vi comunico formalmente che mi attiverò quanto prima possibile perché il Consiglio delle autonomie locali si riunisca per avviare la discussione che porterà alla formulazione della proposta di riordino delle Province da inoltrare alla Regione Toscana.

In questa logica di partecipazione dal basso degli Enti elettivi rappresentativi delle comunità dei territori interessati al riordino delle Province, vi anticipo che i Consigli comunali e quello provinciale della Provincia di Grosseto discuteranno e formalizzeranno una propria proposta al Consiglio delle autonomia locali, nello spirito di offrire un contributo costruttivo alla discussione. Contributo che avrà come stella polare la garanzia della continuità e dell’accessibilità dei servizi a cittadini e imprese, la rappresentanza politica e istituzionale dei territori, il decentramento più completo delle funzioni amministrative e di governo.

Cordialmente,

Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.