Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festambiente: tutto pronto per la XXIV edizione

Più informazioni su

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – La ventiquattresima edizione di Festambiente, il festival internazionale di ecologia, solidarietà e cultura, si prepara ad aprire i battenti. Dal 10 al 19 agosto la Maremma diventerà l’ombelico del mondo, per quanto riguarda le tematiche ambientali, la cultura, gli spettacoli. Al ricco cartellone di eventi musicali, si aggiungono una serie di novità volte ad affrontare temi salienti come la biodiversità, il risparmio energetico, la green economy. Nell’edizione 2012 spiccano il prototipo di Casa Ecologica a emissioni zero, l’autobus elettrico con 200 chilometri di autonomia dotato di pensilina fotovoltaica, il villaggio dei pipistrelli. Inoltre saranno presenti i nuovi punti ristoro, dove gustare hamburger di carne biologica maremmana, i prodotti a filiera corta, oltre al bar Il Naturale, con i gelati e i frullati di frutta bio. Sarà anche un Festival anti-crisi, con le ricette in chiave ecologica e con gli abbonamenti ancor più convenienti.

«Con questo festival presenteremo la Maremma – dichiara Angelo Gentili della Segreteria Nazionale di Legambiente – scommettiamo ancora di più sul rilancio del territorio, perché per dieci giorni il timone della partita ambientale è qui. Puntiamo su di un clima festoso e di riflessione, in una edizione in cui oltrepassiamo i quattro ettari di area espositiva, ci auguriamo di superare le centomila presenze. Dedichiamo il festival alla bellezza, sia essa paesaggistica, culturale o sociale». Sull’onda dell’entusiasmo per la nuova edizione di Festambiente, sale anche Lucia Venturi, alla prima uscita pubblica come presidente del Parco della Maremma: «da sempre Festambiente rappresenta una terrazza sul Parco. Tanti progetti sono nati in collaborazione e hanno avuto successo, come ad esempio quello relativo al falco pescatore, tornato a nidificare nella nostra zona. Anche in questa edizione il Parco sarà aperto a Festambiente e ciò è motivo di orgoglio e motivazioni».

Dal punto di vista istituzionale, il vicesindaco di Grosseto Paolo Borghi ha ricordato come «nel corso degli anni sia stata significativa la crescita di Festambiente, manifestazione che adesso gode del sostegno incondizionato da tutte le istituzioni, partner importanti per l’evento. Il presidente della Provincia Leonardo Marras, si è invece soffermato sul ritorno del Governo all’interno dell’attenzione posto sul festival: «troppe volte in passato una manifestazione come Festambiente era stata snobbata, in questa edizione invece, fa piacere vedere che all’inaugurazione ci sarà il ministro dell’ambiente Corrado Clini». Per il presidente della Camera di Commercio di Grosseto Giovanni Lamioni «Festambiente rappresenta un’eccellenza del territorio e l’unica difficoltà che incontra è quella di doversi ripetere. Promuovere il distretto delle rinnovabili? La Maremma continua a crederci».

Tra i partner storici di Festambiente, spicca la Banca della Maremma: «la nostra esperienza è decennale – osserva Fabio Becherini – un percorso che parte da lontano per un rapporto privilegiato con Legambiente. Essere presenti all’evento, poter ascoltare i cittadini, dare il nostro contributo, significa per noi creare utilità vere per il territorio». Interessante anche l’iniziativa E-life, fiore all’occhiello della manifestazione. La Rama è pronta a lanciare la rivoluzione verde del trasporto pubblico, ospitando una delegazione cinese: «il contratto in esclusiva è una grande opportunità – dice Marco Simiani, presidente di Rama – con un potenziale commerciale enorme. Intendiamo sviluppare l’intera filiera del trasporto elettrico. La dimostrazione del valore del progetto è rappresentato dall’accordo quadro che sottoscriveremo con Breda Menarinibus. Il progetto E-life pone la Maremma all’avanguardia nella mobilità ecosostenibile ed ecocompatibile, basti pensare che per ogni autobus si possono risparmiare 110 euro al giorno sul ciclo urbano».

Imponenti infine, i numeri di Festambiente. Oltre 450 media accreditati, più di 130 stand espositivi, 250 tra volontari e collaboratori, 400 gli enti patrocinatori, oltre 150 relatori ai dibattiti, più di 100 gli artisti che si esibiscono, 70 le rassegne di degustazione, 20 i laboratori ecologici, così come le ricette servite ogni giorno, mentre verranno proiettate oltre 50 pellicole, tra corti, documentari e lungometraggi nel cinema all’aperto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.