Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per la messa in sicurezza idraulica da oggi serve la valutazione del Consorzio bonifica

GROSSETO – Il Comune di Grosseto ha stipulato una convenzione con il Consorzio Bonifica Grossetana affinché fornisca servizi di assistenza, consulenza e collaborazione per la valutazione di progetti di messa in sicurezza idraulica. Per ogni nuova costruzione od ampliamento di una già esistente, il Comune, per completare le pratiche di carattere urbanistico e dare i permessi, acquisirà dal Consorzio Bonifica la valutazione del progetto delle opere della messa in sicurezza e di quelle necessarie per non aggravare la pericolosità idraulica al contorno territoriale. Per completare l’istruttoria delle pratiche sarà quindi necessario di qui in avanti anche un parere tecnico relativo alla sicurezza idraulica, che il Consorzio Bonifica fornirà per i prossimi tre anni, essendo questa la durata della convenzione.

La Regione Toscana ha legiferato lo scorso maggio per regolamentare gli interventi nelle aree definite a pericolosità idraulica elevata, vietando ad esempio tombature di fossi o nuove edificazioni o realizzazione di manufatti negli alvei, nelle golene o sugli argini dei corsi d’acqua; ha inoltre messo come presupposto all’edificazione di nuove unità immobiliari, all’ampliamento od alla ristrutturazione delle esistenti, ai cambi di destinazione d’uso degli edifici l’obbligo di redigere progetti per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza idraulica. In seguito ai recenti eventi alluvionali nell’alta Toscana ed in Liguria, la Regione ha ritenuto essenziale per la sicurezza del territorio dare norme più rigide per tutti gli interventi che costituiscano ostacolo al deflusso delle acque e sottraggono volume di laminazione in relazione alle inondazioni. “Il Consorzio Bonifica Grossetana ha personale tecnico qualificato per esprimere le valutazioni richieste dalla Regione Toscana, ed opera con virtuosa sinergia a fianco degli Enti Locali per la tutela e la salvaguardia del comprensorio”, ha dichiarato il Presidente del Consorzio Fabio Bellacchi (nella foto in alto).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.