Quantcast

Enel: investimenti per 15 milioni di euro. A Punta Ala interrati oltre 3 km di cavi

GROSSETO – 15 milioni di euro di investimenti per il biennio 2011-2012. È il piano di interventi di Enel per il territorio della provincia di Grosseto, che diviene così un territorio di eccellenza in termini di innovazione tecnologica. E i risultati già si vedono: «Il 2012 – fanno sapere da Enel – sta facendo registrare un miglioramento del 9% della durata cumulata delle interruzioni che per i primi sei mesi del 2012 si attesta poco oltre i 10 minuti per cliente»

Molti gli interventi previsti e che sono stati presentati questa mattina alla presenza del vicepresidente della provincia Marco sabatini, e dei sibdaci di Sorano, Pirandrea Vanni e di capalbio, Luigi Bellumori. Su 34 linee di media tensione, che distribuiscono elettricità a Grosseto e provincia, Enel ha installato 58 innovativi interruttori che sono in grado di sezionare immediatamente la linea in caso di guasto e di restituire elettricità agli utenti a monte della cabina elettrica interessata dal guasto. Allo stesso modo i 24 interruttori TLC e i 15 Recloser sono innovazioni tecnologiche automatizzate e telecontrollate che vengono gestite dal Centro Operativo per la gestione efficiente della rete.

Il piano di investimenti per la provincia di Grosseto prevede un impegno finanziario di 15 milioni di euro per il biennio 2001-2012: tra i lavori più significativi in programma vi è l’interramento di 3,5 km di linea elettrica a Punta Ala e le realizzazioni congiungenti del quartiere Gorarella a Grosseto e della linea di Santa Fiora. Tra i lavori svolti, particolare rilevanza ha avuto l’intervento nell’area di Montebuono, anticipato di sei mesi rispetto ai programmi, con la trasformazione in elicord di 6 km di linea di media tensione e la realizzazione di nuovi raccordi in media tensione nell’area di Sorano, Castell’Azzara e Pitigliano. Non è un caso che Sorano nel 2012 faccia registrare un miglioramento della qualità del servizio elettrica per la durata cumulata del 61% e dell’86% a Castell’Azzara. Altri importanti interventi sull’Argentario e su tutta la costa, con punte di miglioramento del 63% per Castiglione della Pescaia e del 15% per Capalbio.

“Siamo soddisfatti del lavoro che stiamo facendo a Grosseto. – ha detto Enzo Bevilacqua (nella foto sopra assieme a Vanni, Sabatini e Bellumori) – Un risultato possibile grazie ad investimenti importanti e a una fattiva collaborazione con le Istituzioni con cui oggi condividiamo questo traguardo. Intendiamo continuare a lavorare in tale direzione per fare di questo territorio un’eccellenza nel panorama regionale e nazionale”.

Commenti