Equitalia chiude ad Arcidosso, interrogazione di Luca Sani

Più informazioni su

ARCIDOSSO – L’onorevole Luca Sani ha presentato un’interrogazione in Commissione Finanze per chiedere al ministro di attivarsi per mantenere ad Arcidosso la sede di Equitalia, che secondo il piano di riorganizzazione dell’ente dovrebbe chiudere entro il quarto trimestre dell’anno.

«L’attuale sede di Arcidosso – ha scritto Luca Sani nella propria interrogazione – serve 11 comuni: gli 8 del versante grossetano dell’Amiata, Manciano, Sorano e Pitigliano. Si tratta di realtà disagiate dal punto di visita logistico, con una forte componente della popolazione “a bassa informatizzazione” in età avanzata, che ha poca propensione alle nuove procedure online e ha ancora bisogno dell’aiuto dell’ausilio di un operatore. Per non parlare del fatto che imprenditori e residenti in alcune di queste aree, sarebbero costretti a fare anche più di 100 km per raggiungere i punti di erogazione del servizio.

L’Unione dei comuni dell’Amiata grossetano e il sindaco di Arcidosso Emilio Landi hanno già scritto ad Equitalia manifestando tutte le loro preoccupazioni per l’eventualità di uno smantellamento del servizio, dando anche la disponibilità a farsi carico della logistica per evitare la chiusura dell’agenzia.

Per questo è necessario che il ministero si faccia carico di verificare con Equitalia la possibilità di mantenere lo sportello nel comune amiatino. Sia in virtù del numero dei comuni serviti attualmente dalla sede di Equitalia di Arcidosso, della marginalità dei territori interessati, sia tenendo conto della difficoltà sociale ed economica ampliata dalla conformità di tali aree. Con l’obiettivo di  “semplificare il rapporto con il contribuente” perseguito dalla stessa Equitalia».

Più informazioni su

Commenti