Il progetto Dubidoo arriva al termine: “Figulo” è la parola adottata a Castiglione

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Si è chiusa l’avventura linguistica delle scuole di Grosseto e Castiglione della Pescaia “Adotta una parola”. Insieme al settimanale Dubiweek e al progetto della Società Dante Alighieri, 2.500 ragazzi hanno giocato con le parole della lingua italiana imparandone il significato ed impegnandosi a votarne una per adottarla. I vari istituti sono diventati così custodi di un termine legato al mondo dei mestieri antichi, spesso dimenticati.

Per questo, venerdì 8 giugno alle ore 11,30 presso l’Auditorium della scuola media Orsini di Castiglione della Pescaia sarà consegnato il documento ufficiale dalla referente locale della Società Dante Alighieri, Professoressa Roberta Nunes, unitamente al vice sindaco Elena Nappi e all’assessore alle politiche culturali Federico Mazzarello, che attesta l’adozione della parola scelta dai ragazzi e di cui il Comune si è impegnato a farsi sostenitore.

Il termine che ha vinto le selezioni delle scuole di Grosseto è stato “cavallaio” mentre quelle di Castiglione della Pescaia hanno scelto di adottare la parola “figulo”.

“Una scelta legata al territorio a dimostrazione di quanto i nostri ragazzi siano attaccati alla maremma e alle sue tradizioni”, ha commentato a caldo sul risultato di Grosseto l’assessore alla pubblica istruzione Luca Ceccarelli. E sulla componente dall’alto valore educativo non ha dubbi neanche la curatrice del progetto Francesca D’Amico: ”I ragazzi hanno avuto a disposizione, grazie anche alla Società Dante Alighieri, una iniziativa didattica tutta legata all’uso delle parole. Un’occasione in più per riflettere sull’italiano e sulle comunità locali”.

Ma non finisce qui. L’anno scolastico 2012/2013 si prospetta ancora denso di novità capaci di coinvolgere insegnanti e studenti: ”Grazie a questo progetto abbiamo fornito ai docenti un ausilio alla didattica. E’ uno dei tanti che stiamo preparando anche per il nuovo anno scolastico”, ha detto Giampiero Valenza, direttore di Dubidoo.it. Per Marco Berni, della società editrice Magazzinidelcaos: “Il progetto didattico realizzato d’intesa con la Dante Alighieri rientra nella gamma di offerte che Dubidoo fornisce ai ragazzi delle scuole maremmane. Visto il grande successo di questa edizione, non mancheremo di rinnovare ed aumentare le opzioni di scelta per l’anno che sta arrivando”.

E sulla scelta delle parole la gara si è rivelata serrata: a Grosseto, subito dopo cavallaio, trovano spazio altri termini come bambocciaio, (ovvero colui che fa bambocci, pupazzi, fantocci); banditore e vetturino, un classico, insieme al cavallaio, del paesaggio e dei racconti popolari di questi luoghi. Una figura, quella del vetturino, meglio nota a Grosseto con il termine “barrocciaio” e che per molto tempo ha costituito un tramite tra il paese e il resto del territorio.

Proprio la parola vetturino è stata la prima preferenza delle elementari di Buriano, sede creativa del quotidiano Dubidoo e del settimanale Dubiweek, mentre in seconda posizione si trova ancora cavallaio.

A Castiglione della Pescaia, oltre al primo in classifica figulo (e cioè il vasaio), con un ex aequo in seconda posizione si piazzano i mestieri del vetturino e della levatrice. Anche qui è ancora il
territorio e la sua tradizione a orientare i ragazzi nella scelta.
Infatti, fino ai primi anni settanta del secolo scorso, nel territorio comunale e nelle frazioni, si partoriva ancora in casa con l’aiuto della levatrice. Certamente in questo modo sono nate alcune delle madri dei ragazzi che oggi lo hanno indicato tra i favoriti.

Questi i risultati completi delle preferenze dei singoli istituti su una lista di 30 parole legate al mondo dei mestieri antichi:
GROSSETO: Cavallaio
– Scuola primaria Roselle: Cavallaio
– Scuola primaria via Jugoslavia: Cavallaio
– Scuola primaria via Sicilia: Cavallaio
– Scuola media G. Battista Vico: Bambocciaio
– Scuola media D. Alighieri: Cavallaio
– Scuola media R. Fucini: Cavallaio
– Scuola media L. da Vinci: Bambocciaio
– Scuola media G. Pascoli: Bambocciaio
– Scuola media G. Ungaretti: Banditore
Queste le prime 5 parole scelte dalle scuole di Grosseto: Cavallaio,
Bambocciaio, Banditore, Vetturino, Segantino

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA: Figulo (vasaio)
Scuola primaria Buriano: Vetturino
Scuola media Orso Orsini: Figulo
Queste le prime 5 parole scelte dalle scuole di Castiglione della Pescaia
Figulo, Levatrice, Vetturino, Cavallaio, Segantino

Commenti