Il Kiwanis in aiuto dei bambini non vedenti

Più informazioni su

FOLLONICA – Uno scanner multifunzionale e alcuni vocabolari parlanti. Sono parte della donazione che il Kiwanis club di Follonica ha voluto fare all’Unione italiana ciechi di Grosseto. Il materiale servirà ad aiutare i bambini non vedenti nello studio. L’iniziativa è il frutto di una conviviale organizzata dal club, e che ha previsto anche una conferenza sull’uso e la coltivazione del peperoncino a cui è seguito un assaggio guidato con Massimo Biagi dell’Università di Pisa.

La collaborazione tra Kiwanis club e Unione ciechi (nella foto Loriano Lotti, Presidente Kiwanis club Follonica e Luciana Pericci, Presidente Uic Grosseto) va avanti ormai da molti anni: in passato il club follonichese aveva già donato molti strumenti hardware e software per consentire agli studenti non vedenti di seguire le lezioni scolastiche al pari dei coetanei. Il materiale acquistato è stato consegnato a Carlo Taddei, responsabile di zona per l’istruzione dei bambini non vedenti. Un ringraziamento è stto espresso dalla Presidente provinciale dell’Uic Luciana Pericci.

Durante la serata è stata consegnata a tutti una copia del libro di Grazia Ghili, “Fuori” sul tema dei bambini nati da madri in carcere. L’autrice ha anche letto il suo ultimo racconto, una fiaba sul tema della cecità. Il racconto sarà prossimamente inserito in una raccolta e pubblicato.

Più informazioni su

Commenti