Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Follonica la Summer School del Sant’Anna su sviluppo e sicurezza

Più informazioni su

FOLLONICA – 25 studenti, provenienti da cinque università, avranno l’opportunità di frequentare il corso della Scuola Superiore Sant’Anna, che si terrà a Follonica e si svolgerà con il patrocinio del comune. I ragazzi saranno accolti al Palazzo comunale dal Sindaco Eleonora Baldi e dal ViceSindaco Andrea Benini, lunedì 4 giugno, alle 9,30, in un incontro durante il quale sarà presentato il progetto della Summer School ESDAS, realizzata in collaborazione con l’Università di Pisa, la School of International Studies dell’Università di Trento, le Facultès Universitaires Saint-Louis di Bruxelles e la Universiteit van Amsterdam.

L’iniziativa, che si svolgerà a Follonica dal 4 al 16 giugno, è organizzata organizzata dalla Scuola Superiore Sant’Anna : il progetto si inserisce nel quadro del Lifelong Learning Programme, il programma dell’Unione Europea nel settore dell’apprendimento permanente, di cui costituisce un Erasmus Intensive Programme.

“È una grande e prestigiosa occasione culturale per la nostra città – dice il Vicesindaco Benini – per 15 giorni avremo studenti e docenti provenienti da tutta Europa, per allargare orizzonti e relazioni; vogliamo che sia coinvolta la città e il territorio, e ringrazio per questo anche la collaborazione del Parco archeologico e tecnologico delle Colline metallifere”.

Il programma punta a contribuire al dibattito europeo nel campo degli studi di sviluppo economico, sociale ed umano, indagandone il nesso con le questioni di sicurezza. Inoltre, la Summer School mira a sviluppare un network di istituzioni universitarie europee, che si consolidi grazie ad una duratura collaborazione sui temi dell’alta formazione.

Il dibattito relativo allo sviluppo, come dimensione cruciale della politica estera europea e di sicurezza comune, ha assunto notevole rilievo negli ultimi dieci anni: fenomeni come la relazione tra sviluppo ed iniziative diplomatiche e militari, il ruolo strategico dello sviluppo socio-economico nelle politiche di vicinato dell’Unione Europea e l’efficacia degli aiuti internazionali nella riduzione della povertà ricevono una sempre maggiore attenzione da parte di esperti e professionisti del settore, così come da un pubblico più ampio.

Accanto a lezioni di tipo tradizionale, il programma prevede seminari, colloqui per stage e tirocini e tavole rotonde aperte ai soggetti del territorio ed alla cittadinanza.

Ogni lezione sarà tenuta in lingua inglese e al termine del corso gli studenti dovranno superare una prova finale che ne attesti il grado di apprendimento. Mercoledì 6 giugno, alle 21, alla saletta Tirreno, è organizzata una tavola rotonda, aperta al pubblico, dal titolo “sviluppo locale , sicurezza ambientale e grandi opere nell’area della crisi finanziaria, con gli interventi del Sindaco Baldi e di Vittorio Agnoletto, Ivan Cicconi, Alessandro Volpi e Enrico Calossi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.