Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Economia Agricoltura Territorio”: nuove significative aperture verso il mercato del lavoro

Più informazioni su

GROSSETO – Mercoledi scorso, 23 maggio, si è tenuto il convegno “Economia Agricoltura Territorio, opportunità per nuove valorizzazioni”, un convegno utile e produttivo come rileva Patrizia Baldassarri dell’Italia dei Valori. Organizzato da CIA Grosseto, in collaborazione con l’Istituto statale Leopoldo II di Lorena, nella sede di Indirizzo Enogastronomico e Ospitalità alberghiera, vi hanno partecipato: il presidente CIA Enrico Rabazzi, il dirigente scolastico Alfonso De Pietro, l’assessore regionale Gianni Salvadori ed il vicesindaco Paolo Borghi. Alfonso De Pietro ha sottolineato la validità di questo Istituto, che offre un tipo di formazione pensata in un’ottica di filiera agroalimentare, in stretto rapporto con le produzioni di qualità attualmente proposte dalla Maremma. Una scuola che si impegna a lavorare più sulle competenze che sui programmi, che si aggiorna, che fa ricerca didattica e scientifica con l’obiettivo di inserire operativamente i ragazzi nel mondo del lavoro .

L’assessore Salvadori ha affermato che l’agricoltura deve tornare ad essere il vero centro di sviluppo della Toscana ed ha aggiunto che ben 630 giovani hanno presentato le richieste di finanziamento per il loro inserimento nel mondo agricolo. Come nuovo esperimento, l’assessore regionale ha proposto l’utilizzo dei nostri prodotti agroalimentari, dal 15 giugno al 15 settembre , per le mense degli ospedali toscani. Con l’obiettivo di promuovere nuove significative aperture verso il mercato del lavoro, sempre più connesso in Maremma, con l’Agricoltura ed il Turismo, si è cercato di mettere in contatto i giovani e gli imprenditori per un attivo confronto.

Come conferma Patrizia Baldassarri, «i veri protagonisti di questa giornata sono stati gli studenti, che si sono rivelati creativamente impegnati e tecnicamente preparati, offrendo proposte diverse di degustazione, definendo un vero “Maremma Typical Finger Food”». Hanno preparato piatti utilizzando prodotti tipici di qualità, prodotti che sono stati poi presentati, durante il Tasting Job, dagli stessi imprenditori agricoli, impegnati a costruire l’immagine di una Maremma Wine Food vincente e competitiva, con standard qualitativi sempre più elevati. La Baldassarri ricorda che l’Italia dei Valori, in provincia di Grosseto, ha recentemente organizzato ben due convegni sull’Agricoltura, dove sono stati analizzati problemi e prospettive di questo settore primario. Enrico Rabazzi di CIA , sempre impegnato in un’ottica di valorizzazione del comparto, ha ricordato, nel suo più ampio intervento, che in una recente intervista, il ministro dei Beni Culturali Ornaghi, ha idealmente posto all’interno del settore di cui è ministro, anche il comparto agroalimentare Made in Italy , interpretato all’estero come vero e proprio modello di lifestyle.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.