Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Premio Arti Figurative: le opere di Alberto, Margherita e Giacomo conquistano la giuria

Più informazioni su

FOLLONICA – I vincitori sono Alberto Sandroni, Margherita Banchi e Giacomo Pecciarini. La creatività degli studenti del Polo Bianciardi di Grosseto ha stupito tutti, compreso il presidente della giuria del concorso, Giuliano Giuggioli, artista follonichese noto in tutto il mondo. L’occasione è stata la seconda edizione della mostra concorso di Arti Figurative promossa dal Rotary Club di Follonica: la rassegna ha coinvolto 130 ragazzi del liceo Artistico grossetano che si sono cimentati nella creazione di opere sul tema ‘Mediterraneo’.

La mostra di tutte le creazioni è rimasta nelle sale della pinacoteca civica di Follonica per due settimane (dal 12 al 26 maggio) riscuotendo un notevole successo di pubblico. Sabato scorso poi sono stati proclamati i tre vincitori del concorso, ai quali sono andate delle borse di studio per l’acquisto di materiale utile alla loro arte. La commissione giudicatrice era composta da nomi d’eccellenza come appunto Giuliano Giuggioli (anche socio rotariano), Mauro Papa, critico e storico d’arte e Renato Piazzi pittore follonichese. La scelta non è stata semplice, vista la qualità dei lavori presentati, ma alla fine i tre nomi sono stati proclamati.

Il primo premio è andato a Alberto Sandroni, per il suo assemblaggio dal titolo Medusa, al secondo posto Margherita Banchi, che ha progettato uno stabilimento balneare, mentre medaglia di bronzo a Giacomo Pecciarini, per il suo ‘Libro di mare’, opera dove protagonista era la nave da crociera affondata davanti all’isola del Giglio. Ai tre ragazzi vanno i complimenti del presidente del Rotary di Follonica Sergio Savelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.