Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Wine Food Shire: Vinarius ha premiato chi ha fatto grande la Maremma foto

BRACCAGNI – Dopo il conferimento del premio Vinarius alla Maremma toscana, avvenuto lo scorso settembre a Milano, ieri l’associazione Vinarius, che conta oltre cento enoteche associate in tutta Italia, ha consegnato le targhe a tre personalità che rappresentano il territorio maremmano. I vincitori di questo premio sono Lucia Maggiorelli, ristoratrice a Woellersdorf (Austria), Massimo Capaccioli, astronomo di fama internazionale e Alessandro Zampieri, capo buttero all’Alberese. La consegna delle targhe è avvenuta ieri sera durante il Maremma Wine Food Shire, di fronte a autorità, imprenditori, giornalisti, enotecari Vinarius, con il presidente di Vinarius Francesco Bonfio e con il presidente della Camera di commercio di Grosseto Giovanni Lamioni.

“Sono tre personaggi – ha commentato il presidente della Vinarius Francesco Bonfio – che traducono fedelmente lo spirito con il quale la Vinarius conferisce il premio al territorio. Maggiorelli, Capaccioli e Zampieri hanno avuto una splendida carriera di lavoro e hanno mantenuto saldi rapporti con il territorio di origine, che hanno degnamente divulgato attraverso la loro professione. Siamo sicuri che tutta la comunità di Maremma sia orgogliosa di queste persone come siamo felici noi della Vinarius per aver avuto l’opportunità di premiarli”.

La Maremma toscana è stata premiata per essere risultato il territorio che non solo risponde a tutti i requisiti previsti dal regolamento ma anche per aver dato negli ultimi tempi un esempio di volontà di affermazione che coinvolgendo settori pubblico e privato particolarmente benemerita in questi tempi di crisi, dando nel contempo un esempio di lungimiranza imprenditoriale strategica. “Anche in questa occasione – ha affermato il presidente Lamioni – il nostro territorio si è distinto nel mondo. Fare grande la Maremma significa portare in alto il suo nome e diffondere le sue eccellenze”.

Nel corso della cerimonia, la Vinarius ha consegnato il premio alla carriera a Burton Anderson, giornalista americano del Minnesota che da quarant’anni vive in Toscana e ora in Maremma a Sassofortino. Anderson è stato il primo giornalista straniero a divulgare nei paesi di lingua inglese la qualità del vino italiano quando questo era agli albori di quello che poi fu definito il rinascimento del vino italiano.

PREMIO VINARIUS – Il premio Vinarius al Territorio viene assegnato con cadenza biennale dal Consiglio di amministrazione dell’associazione che con scelta insindacabile individua nell’ambito di un ventaglio di proposte dei vari consiglieri il territorio da premiare. Nel 1982 la Vinarius indice il Premio al vino dell’anno e nel corso delle venti edizioni svolte vede passare vincitori tutti i più grandi vini italiani. Nel 2001 al culmine del successo di critica e popolarità decide di trasformare questo premio in quello al territorio. Ogni due anni la Vinarius selezione un territorio italiano dove ci sia una spiccata vocazione vitivinicola ma non solo. Altri parametri di giudizio sono la presenza di un paniere agroalimentare di vaglia, uno sviluppo ambientale sostenibile, una storia, una tradizione ed una ospitalità ragguardevoli. Il premio Vinarius al territorio è stato attribuito nel 2005 alla Valtellina, nel 2007 al Salento, nel 2009 a Marsala.

A seguito della proclamazione, il territorio insignito diventa oggetto di un viaggio studio dei Vinarius e di una degustazione dei prodotti del territorio in ciascuna delle enoteche associate. La targa ufficiale viene consegnata a tre personaggi che identificano il territorio vincitore per averne, nel corso della propria vita ed attività professionale, illustrato le caratteristiche di unicità e peculiarità. Vinarius è l’associazione delle enoteche Italiane. Fondata nel 1981 conta oltre un centinaio di enoteche sparse in tutta Italia. La Vinarius si propone di promuovere e valorizzare l’enoteca come punto di vendita specializzato e l’enotecario come professionista nel consiglio del vino.

Per svolgere il suo compito l’associazione pone in essere varie attività dedicate esclusivamente ai propri associati che vanno dall’organizzazione di stage e viaggi studio alla partecipazione a fiere, mostre e rassegne, dalle degustazioni in contemporanea in tutte le enoteche all’attività di assistenza e appoggio alle iniziative dei soci. E’ in cordiali e proficui rapporti di collaborazione con le maggiori testate giornalistiche del settore e spesso viene chiamata a convegni e tavole rotonde dove si chiede il punto di vista del mondo delle enoteche. Viene sovente chiamata a segnalare un proprio associato per rappresentare le enoteche nelle degustazioni e nei concorsi. E’ partner dei più importanti consorzi per la tutela dei vini ad indicazione geografica con i quali sviluppa soprattutto la parte formativa dei propri associati.

CONCORSO FOTO E VIDEO “PASSIONE MAREMMA” – La Camera di commercio lancerà nell’estate 2012 un concorso per foto e video rivolto a tutti, professionisti e dilettanti, purché non residenti nella provincia di Grosseto. Oggetto del concorso sarà esprimere al meglio la “Passione Maremma”, attraverso fotografie e video. In palio molti premi tra i quali un soggiorno in Maremma nell’estate 2013. Ci sarà tempo tutta l’estate per partecipare. La premiazione sarà organizzata in un apposito appuntamento nell’autunno 2012.

VIDEO LE CORDE DELLE EMOZIONI – Si chiama “Le corde delle emozioni” il filmato realizzato da Internetfly Comunicazione in occasione della prima edizione della Festa della Maremma. La clip è stata ideata e progettata con l’obiettivo di unire le bellezze del territorio all’evento della Camera di commercio di Grosseto, in programma dal 19 al 28 maggio, per la regia e ideazione di Christian Schisano e Fabio De Rosa (titolari di Internetfly), per la progettazione di Barbara Ciacci (marketing manager Internetfly), per la grafica di Sara Scanio (designer Internetfly), per il montaggio e la sceneggiatura di Alessio Corridori (film maker Internetfly). Per il filmato sono state utilizzate immagini di repertorio fornite dalla Camera di commercio di Grosseto e nuovo girato. Testimonial di eccezione Carlotta Aramu, la giovane violinista grossetana, impegnata attualmente a Strasburgo. L’agenzia Internetfly, inoltre, ha ideato il logotipo della Festa della Maremma, anche nelle sue declinazioni vela, golf, cavallo, artigianato, prodotti agroalimentari.

(per ingrandire le foto cliccare sulle immagini)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.