Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Attività fisica adattata compie 7 anni. Nelle Asl toscane si “festeggia” l’AFA-day

Più informazioni su

GROSSETO – Sabato 19 maggio è l’AFA-day, la festa della Regione Toscana per i 7 anni dall’istituzione dell’Attività fisica adattata (AFA), avviata gradualmente in tutte le Aziende sanitarie toscane.

Le iniziative dell’AFA-day, così come i programmi AFA, sono stati sviluppati dalle Asl toscane in collaborazione con le Società della Salute, con i professionisti e le Associazioni, con l’obiettivo finale della promozione della salute.

Anche la Asl 9 celebra questa giornata – rivolta a tutti i cittadini che sono interessati a conoscere questa attività, ad informarsi e a farla conoscere agli altri – con un programma di eventi, a partire dalle 10.30 di sabato 19 maggio, in piazza Dante Alighieri a Grosseto.

L’organizzazione dell’AFA-day, peraltro, ha visto la collaborazione del comitato provinciale della Uisp, della cooperativa sociale Uscita di Sicurezza e della società Passepartout.

Questo il programma della giornata

  • alle 10.30 – ritrovo dei partecipanti in piazza Dante Alighieri a Grosseto e saluto delle autorità. Saranno presenti il sindaco del Capoluogo Emilio Bonifazi, il presidente della Provincia, Leonardo Marras, il direttore generale della Asl 9 Fausto Mariotti, presidenti e direttori della SdS, con lo staff dei professionisti impegnati nell’AFA;
  • alle 11.15 – esibizione dei partecipanti ai corsi AFA;
  • alle 12 – partenza per Roselle, dove la festa prosegue allo spazio della Cava. A seguire, il pranzo;
  • dalle 15 alle 17 – giochi, musica, testimonianze e animazione.

L’AFA è un’attività motoria, calibrata sulle diverse esigenze degli utenti, che si traduce in esercizi appositamente studiati per persone con malattie croniche (artrosi, osteoporosi, parkinson, ictus), con l’obiettivo di modificare lo stile di vita e fare prevenzione secondaria e terziaria. È un percorso non sanitario che prevede programmi di esercizi svolti in gruppo, sotto la guida di personale esperto. L’accesso ai corsi avviene su indicazione del medico di famiglia, dello specialista o degli operatori della riabilitazione, presentando un modulo, reperibile sia sul sito della Asl 9 www.usl9.grosseto.it che presso le strutture di riabilitazione. È prevista una quota di partecipazione ai corsi, che va da 2 a 2.50 euro a persona per ogni seduta.

La Asl 9 ha avviato i programma di Attività fisica adattata nel 2006, estendendola progressivamente a tutto il territorio provinciale.

Nel 2011, sono stati organizzati 71 corsi a “bassa disabilità” e 6 ad “alta disabilità”, che hanno coinvolto circa 1500 persone (1369 per la basa disabilità e 68 per l’alta disabilità).

Le strutture che hanno aderito all’iniziativa e presso le quali sono stati organizzati i corsi sono 57, in tutto il territorio provinciale, con una copertura dell’86 per cento dei comuni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.