Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Difesa di Livorno: anche Gavorrano protagonista delle celebrazioni foto

Più informazioni su

LIVORNO – C’era anche il Gonfalone del comune di Gavorrano alle celebrazioni del Maggio Livornese per ricordare la difesa della città labronica dall’esercito austriaco, avvenuta nel maggio del 1849. Alla manifestazione, promossa dal comitato risorgimentale di Livorno il 10 e l’11 maggio scorsi, erano presenti infatti cinquecento fasce tricolori provenienti dai comuni di tutta Italia. Tra questi anche il consigliere comunale Antonio Melillo in rappresentanza di Gavorrano e del prosindaco Elisabetta Iacomelli.

Insieme ai rappresentanti delle istituzioni, delle autorità civili e delle forze armate anche 600 bambini e ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori. La cerimonia si è svolta a pochi passi da Porta San Marco e poi ha fatto tappa in piazza Garibaldi dove sono stati deposti fiori ai piedi della statua dell’Eroe dei Due Mondi (nella foto da sinistra Piero Simonetti, presidente del Comitato Maremmano per i valori risorgimentali, Antonio Melillo, consigliere comunale in rappresentanza del comune di Gavorrano, Darya Majidi, assessore del comune di Livornoe Fabrizio Lucattini, vigile urbano di Gavorrano)

La cerimonia si è poi spostata nella sala del consiglio comunale, dove il presidente del comitato risorgimentale Fabio Bertini ha elogiato il Gonfalone di Gavorrano ricordando la figura di Giuseppe Bandi che nella storia del Risorgimento ha rappresentato anche un legame tra il comune maremmano e la città di Livorno, dove Bandi fondò il giornale “Il Telegrafo”. E a Livorno Gavorrano è stato doppiamente protagonista: alla cerimonia era presente anche Piero Simonetti, presidente del comitato risorgimentale della provincia di Grosseto, storico gavorranese e autore di volumi dedicati proprio alla vita e alle imprese di Giuseppe Bandi.

«È stata un’occasione in più – ha detto Simonetti – per riflettere su valori quali Libertà, Democrazia, Unità Nazionale e Giustizia Sociale. Qualificante è risultata anche la presenza del Gonfalone di Gavorrano che, insieme a quelli di Livorno, Siena, Modena ed altre città, ha onorato l’intera manifestazione. A nome del Comitato Maremmano per il Risorgimento, esprimo il ringraziamento dell’intero Consiglio Direttivo».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Piero Simonetti

    La rinnovata partecipazione del Comune di Gavorrano e del suo Gonfalone, alle celebrazioni risorgimentali di Livorno (unico Comune presente della provincia grossetana) rilancia il sentimento democratico della popolazione gavorranese nel contesto della più ampia valorizzazione storica che Gavorrano merita. Ringrazio perciò la sensibilità mostrata in tal senso dall’avv. Elisabetta Iacomelli e dalla Giunta Comunale da lei attualmente guidata.