Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giretto d’Italia in Maremma: Grosseto pedala verso un futuro sostenibile

Più informazioni su

GROSSETO – Città ciclabili alla prova del nove con la seconda edizione del Giretto d’Italia – il campionato nazionale della ciclabilità urbana organizzato in 25 città italiane dai comuni partecipanti insieme a Legambiente, Fiab e Città in Bici, e a Grosseto in collaborazione con il Consorzio produttori Latte Maremma. Nelle due ore monitorate dai volontari, dalle 7,30 alle 9,30 di venerdì 11 maggio, nei tre check-point di Grosseto sono stati contati 1267 ciclisti (224 alle 4 Strade, 347 a Porta Vecchia e 696 a Porta Nuova) contro i 1090 dello scorso anno. Un risultato positivo che vede un aumento di quasi 200 ciclisti. Dato positivo anche per le moto contate, 230 dalle 7,30 alle 9,30, contro le 287 del 2011. Unico dato stonato riguarda il passaggio delle automobili: 1563 contro le 1367 dell’anno prima.

“I risultati della seconda edizione del Giretto d’Italia – spiega Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – sono positivi soprattutto per quanto riguarda le bici. Oltre a segnare quasi 200 presenze in bici in più rispetto allo scorso anno, abbiamo riscontrato anche un aumento di donne in bici e addirittura di biciclette munite di seggiolino per bambini. Inoltre sono passate tantissime persone in giacca e cravatta, o studenti muniti di zaino; segno, questo, che stanno aumentando le persone che usano la bici come mezzo di trasporto per andare a lavoro o a scuola”.

Scopo della gara promossa da Legambiente, Fiab e Città in Bici, infatti, è stato quello di contare quante persone, in città, hanno scelto la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani (come ad esempio quelli casa-scuola o casa-lavoro). A Grosseto i 3 check point che hanno permesso di capire qual è la percentuale di spostamenti in bici e assegnare la maglia rosa alle migliori sono stati collocati a Porta Nuova, Porta Vecchia e sulla ciclabile delle 4 strade. Sono state conteggiate due categorie di veicoli: le biciclette e i mezzi a motore – cioè automezzi (esclusi i bus) e due ruote a motore –, che circolano in direzione d’ingresso verso il centro città. Le città si sono sfidate tra loro divise in tre gironi a seconda del numero di abitanti: grandi città, città medie, città piccole e ogni girone avrà una città vincitrice che sarà presentata tramite lancio stampa venerdì 25 maggio. Nel girone dei pesi massimi, le grandi città (oltre 250mila abitanti), sono: Milano, Torino, Genova, Venezia, Firenze, Bologna, Roma e Bari. Nella categoria città medie (oltre 100mila abitanti) Trento, Padova, Vicenza, Ferrara, Modena, Ravenna, Brescia, Reggio Emilia. Nel gruppo delle più agili, le città piccole (meno di 100mila abitanti), oltre a Grosseto ci sono Pisa, Pordenone, Pesaro, Udine, Schio, Lodi, Carpi e Saronno. Ai sindaci della 3 città regine andrà in premio una bicicletta in alluminio interamente riciclata messa a disposizione da Sorgenia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.