Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Follonica, il futuro che vogliamo. Sul turismo incontro del Terzo Polo

Più informazioni su

FOLLONICA – E’ tempo di parlare di Follonica e del suo futuro economico e lavorativo. Questa è la missione della tavola rotonda  «Follonica, il futuro che vogliamo», un incontro organizzato da quattro forze politiche per parlare delle opportunità di sviluppo del settore assieme agli operatori, che ogni giorno operano in città. Saranno proprio i rappresentanti di categoria e gli addetti ai lavori ad approfondire gli argomenti:  l’appuntamento è per venerdì 11 maggio alle 17 all’ex Casello Idraulico in via Roma a Follonica ed è curato da Api, Psi, Verdi e Udc, quattro partiti che negli ultimi tempi, hanno iniziato a collaborare. Chi siederà alla tavola rotonda? Massimiliano Mei (Confesercenti), Agostino Ottaviani (Ascom), Renzo Alessandri (Cna), Mauro Carri (Ance), Mario Salvestroni (Confindustria), Stefano Fumi (Casartigiani), Pio Vitobello (Feneal-Uil) e Umberto Gavazzi (operatore turistico). Modera il confronto Stefano Straccali, giornalista del Corriere di Maremma.

L’obiettivo delle quattro forze politiche è di dar vita a una serie di incontri per delineare quale potrebbe essere il futuro di Follonica, offrendo una serie di spunti per superare la delicata fase economica: spazio quindi alle proposte per il  commercio, il turismo e l’edilizia nell’intento di capire le concrete possibilità di crescita che partano dalla sinergia tra i vari attori dell’economia locale E questo è il secondo appuntamento a distanza di pochi giorni , dopo «Sviluppo economico tra imprese e territorio», il convegno del 27 aprile scorso cui l’elevato numero di partecipanti, ha dimostrato la voglia dei cittadini di   tornare a partecipare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.