Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Wheelmap.org”: una mappatura dei luoghi accessibili ai disabili

Più informazioni su

GROSSETO – L’accessibilità possibile in ogni luogo e per tutti. Presentato questa mattina nella sala del Consiglio comunale il progetto “Wheelmap.org”, che si pone l’obiettivo di mappare luoghi per descriverne il livello di accessibilità per i disabili.

A seguirlo la giovane Tania Polidoro, studente in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Siena, che sta facendo uno stage universitario presso i Servizi Informatici del Comune di Grosseto, lavorando presso l’ufficio Informagiovani.

“Wheelmap.org” è una realtà già esistente, nata nel 2010 in Germania attraverso la collaborazione tra un’associazione di volontariato e Google, che consente ad ogni cittadino di inserire dati riguardanti l’accessibilità dei luoghi della città. Il servizio, adesso tradotto in lingua italiana, è disponibile per le principali piattaforme operative di computer, tablet e smartphone. Ad esempio un commerciante può segnalare il proprio negozio come accessibile o una Pubblica Amministrazione può indicare un proprio ufficio come accessibile, parzialmente o interamente, secondo un sistema di segnalazione simbolicamente rappresentato dai tre colori del semaforo. Obiettivo dell’iniziativa quello del coinvolgimento di cittadini e istituzioni nel “popolare” di segnalazioni questo sito (www.wheelmap.org) che è appena diventato una realtà non solo grossetana ma anche italiana, proprio grazie all’impegno del Comune di Grosseto.

“Un passo avanti nella battaglia, questa si di civiltà – ha commentato l’assessore alle Politiche Sociali e all’Informatizzazione dell’Ente, Luca Ceccarelli -, per rendere più amica di tutti la città. Oggi, grazie all’impegno di Tania, siamo in grado di fornire un servizio utile a tanti nostri concittadini. Possono sembrare piccole cose – ha concluso Ceccarelli – ma solo agli occhi di chi tutti i giorni può vivere senza ostacoli mentre noi lavoriamo per abbatterli o, quanto meno, per sensibilizzare l’opinione pubblica”.

Tra le persone presenti all’iniziativa anche Giuseppe Sorrentino, del Forum del Terzo Settore, Graziano Campinoti, Presidente provinciale Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi sul Lavoro, Maurizio Colangelo, Consigliere provinciale Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili, Massimiliano Frascino, Presidente Fondazione Il Sole onlus, Lorella Ronconi, Presidente Comitato per l’Accesso, Luciana Pericci, Presidente provinciale Unione Italiana Ciechi, Anna Maria Formisano, dell’Associazione Famiglie SMA, Isabella Muleo, Presidente Associazione Fraternità e Condivisione, Giordano Garosi, di Myriam Centro Volontari della Sofferenza e Grazia Casagni, dell’Associazione Traumatizzati Cronici Toscana (A.Tra.C.To).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.