Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fiamme Gialle in visita agli studenti per “Educare alla Legalità”

Più informazioni su

GROSSETO – I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Grosseto hanno fatto visita, nel corso dei primi mesi dell’anno, a diversi istituti scolastici primari e secondari di Grosseto e Provincia, allo scopo di promuovere l’attività istituzionale del Corpo evidenziando la sua utilità sociale a favore degli interessi della comunità.

L’iniziativa si inquadra nell’ambito del progetto “Educare alla Legalità” promosso dal Comando Generale della Guardia di Finanza, che ha il fine di sensibilizzare i più giovani a rispettare le regole di convivenza civile in materia tributaria ed economico-finanziaria, mettendo sotto una luce positiva il comportamento “virtuoso” del cittadino che adempie al pagamento delle imposte osservando le leggi dello Stato, rispetto ad altre condotte definite “illecite” o “scorrette” individuate in particolare nell’evasione fiscale, l’abusivismo commerciale che causa concorrenza sleale a danno agli operatori commerciali regolari ed onesti, nonché l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli incontri, a cui hanno partecipato Ufficiali e militari del Corpo affiancati da unità cinofile, si sono svolti alla presenza di circa 460 bambini ed insegnanti di scuole primarie a Grosseto presso gli istituti di Via Montebianco e del Sant’Anna, a Follonica presso il presidio centrale, ad Albinia presso la “Fucini” e a Fonteblanda in località Poggio Perello. E’ stata, altresì, fatta visita alla Scuola Media Statale “Pascoli-Ungaretti” di Grosseto.

L’attività didattica è iniziata con la consegna ai bambini delle scuole primarie del fumetto “Finzy” giunto alla sua terza edizione, dove vengono narrate le imprese operative di personaggi in divisa delle fiamme gialle con protagonista un grifone mitologico – mascotte della Guardia di Finanza. E’ stato quindi proiettato un filmato relativo all’attività operativa del Corpo, al termine del quale i finanziari relatori hanno evidenziato, fra l’altro, gli effetti nocivi causati dall’uso delle droghe, a cui è seguito un dibattito che ha visto l’attiva partecipazione degli alunni con la formulazione di molteplici ed interessanti domande. Successivamente l’attività didattica è proseguita all’aperto, ove si è tenuta la parte più attesa dai ragazzi, consistente in una “dimostrazione pratica” con simulazione dell’attività posta in essere quotidianamente dai finanzieri e dai cani per la ricerca e l’individuazione di sostanze stupefacenti occultate sulla persona o nei bagagli. La dimostrazione ha visto l’intervento delle unità cinofile che hanno dato prova dell’alto grado di addestramento e capacità raggiunto dai cani nell’attività antidroga, che gli stessi svolgono fra l’altro “per gioco” riuscendo in tal modo ad essere di fondamentale ausilio per l’attività del Corpo.

Nei confronti degli studenti più grandi, al fine di suscitare interesse per un eventuale futuro occupazionale nella Guardia di Finanza, sono stati promossi i concorsi per ufficiali e per marescialli della Guardia di Finanza, indetti per l’anno accademico 2012-2013. A tal fine una rappresentanza di finanzieri si è recata all’Assemblea d’Istituto del Polo Liceale “Pietro Aldi”, presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Fossombroni”, e presso l’Istituto Tecnico Industriale “Porciatti” di Grosseto, dove attraverso la videoproiezione di slides sono stati illustrati i tratti salienti che caratterizzano sia le fasi concorsuali che l’attività addestrativo-operativa della Guardia di Finanza. La cosa ha suscitato notevole interesse negli studenti.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.