Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lynn, affondo sul Pd: nel partito divisioni profonde. Forse rimpasto?

Più informazioni su

FOLLONICA – Sullo scontro a distanza tra l’ex assessore Sabrina Gaglianone e Antonio Cetraro, attuale membro della giunta Baldi con la delega all’ambiente, scontro scatenato dall’argomento “porta a porta”, interviene il consigliere comunale del Pdl Charlie Lynn. «Se qualcuno aveva dei dubbi che dentro il Pd di Follonica ci fossero delle divisioni profonde – scrive Lynn – le incertezze sono scomparse».

«Che la politica sui rifiuti fin qui praticata sia sta ipocrita ed improntata, tra le altre, ad un “no” solo di facciata contro l’Inceneritore quando, allo stesso tempo, si siglano accordi di conferimento della raccolta indifferenziata al centro delle Strillaie è cosa risaputa, ma che questo piano sia diventato l’occasione per una resa dei conti all’interno del Pd è un altro aspetto che non può essere sottaciuto».

«L’assessore Cetraro è al centro di un fuoco di fila “amico” colpito sia dall’interno del suo partito attraverso la Gaglianone, ma anche dalla maggioranza di centro Sinistra: Sel esce dal torpore di questi anni di giunta Baldi e si schiera con le opposizioni di Follonica nel tacciare di poca chiarezza l’operato di Cetraro».

«E nonostante siano passati dei giorni da queste dichiarazioni al vetriolo, stupisce l’assordante silenzio del Sindaco nel non difendere uno dei suoi assessori più fedeli, accompagnatore fidato della Baldi in campagna elettorale. Che queste schermaglie siano il pretesto per quel rimpasto di Giunta di cui si parla da tempo? Sta al Sindaco Baldi fugare questi ragionevoli. Diversamente dica cosa pensa della condotta del suo Assessore».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.